Mercati, elezioni tedesche: Euro ai minimi e Dax in affanno

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 28 Settembre 2021 | 10:32

Euro in discesa e Dax stand-by. Questi, almeno per il momento, sembrano essere i riflessi sui mercati finanziari dell’esito delle elezioni in Germania, dove lo scenario politico tende verso una coalizione guidata dal partito di centro-sinistra SPD, anche se anche se molto dipenderà da come procederanno i colloqui.

Come comportarsi dal punto di vista del trading e degli investimenti?

Per quanto riguarda il cambio euro/dollaro, cruciale sarà il test a quota 1,66 del supporto statico di breve periodo. La tenuta di questo baluardo potrebbe infatti favorire un prossimo rimbalzo tecnico dei corsi con obiettivi prima a 1,78 (dove attualmente coincidono le medie mobili a 21 e 50 sedute) e in seguito eventualmente in area 1,82, dove transita la trendline discendente di medio termine.

Sotto il supporto a 1,66 obiettivo invece a 1,60, dove tra settembre e ottobre di un anno fa era stato disegnato un doppio minimo, seguito poi da un rimbalzo tecnico delle quotazioni.

Il Dax prosegue invece nel trading range intorno ai 15.500 punti, in atto dallo scorso giugno. Ma in ottica di medio periodo i corsi sono in un uptrend, di recente confermato dalla tenuta del supporto dinamico ascendente a quota 15.000.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il rally di Natale quest’anno va in retromarcia

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx future tentano un timido recupero

Borse internazionali: il punto tecnico della settima di Aldrovandi

NEWSLETTER
Iscriviti
X