Merrill Lynch provoca vendite e Citigroup riaccende gli acquisti

A
A
A
di Redazione 21 Luglio 2008 | 08:00
Venerdì 18 luglio chiude la settimana della ripresa, l’Europa a doppia marcia guadagna oltre il 2%, l’America invece segna un +0,5%. Wall Street penalizzata dagli scarsi risultati di Merrill Lynch, che chiude un altro trimestre in rosso. A ridare speranza al mercato però ci pensa Citigroup, che chiude il secondo quarter meglio delle stime degli analisti. Fino ad adesso tra le big che hanno fornito le trimestrali ce ne sono state 4 positive ed una negativa. Il risultato complessivo conferma quindi che non tutte le istituzioni finanziarie sono in cattivo stato

Settimana di ripresa per il mercato azionario: dopo giorni di vendite, le ultime tre sedute hanno rivisto gli acquisti. A guadagnare ancora dell’ottimo momento delle borse è stato il vecchio continente, con l’Eurostoxx che ha guadagnato il +2,01%.

Le borse americane invece, pur con segno positivo, hanno chiuso la seduta lievemente positive, con il Dow Jones che ha registrato a fine giornata il +0,44%. Ha fatto meglio degli indici guida il BlueIndex, che ha guadagnato il +2,80%, confermando la giornata positiva per il comparto finanza.

Ancora una volta a pesare sull’andamento dei listini sono state le trimestrali delle case di investimento. La prima a presentare i dati è stata l’americana Merrill Lynch, la banca d’investimenti ha chiuso male anche il secondo trimestre del 2008 con un rosso di quasi 5 miliardi di dollari. E’ dall’inizio dell’anno  che la banca americana continua a segnare dati negativi.

La seconda trimestrale pubblicata è stata quella di Citigroup; il gruppo americano invece chiude il secondo quarter con un perdita di due miliardi di dollari. Risultato che pur negativo ha sorpreso positivamente il mercato. Gli analisti infatti ne avevano stimato perdite più elevate.

Fino ad adesso, tra le big, sono state presentate le trimestrali di cinque banche ed il risultato complessivo è positivo. Di queste solo una sembra non essersi ancora ripresa, mentre le altre quattro hanno riportato dati migliori delle attese. La domanda che sorge è se sono state brave le banche oppure se gli analisti hanno eseguito stime all’insegna del pessimismo. Per adesso comunque il mercato ha reagito positivamente: in tre giorni le performance dei titoli bancari hanno quasi annullato il periodo di ribassi di due mesi.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 111,01 EUR +2,31%
American Express Nyse 42,19 USD +0,95%
Anima Borsa Italiana 1,1 EUR 0%
Axa Euronext 19,025 USD +4,50%
Azimut Borsa Italiana 5,53 EUR +4,5%
Banca Generali Borsa Italiana 4,51 EUR +3,23%
Bank of NY Mellon Nyse 35,96 USD +1,52%
Barclays Lse 25,53 USD +7,40%
BlackRock Nyse 218 USD +4,67%
BNP BNP 62,5 EUR +6,57%
Citigroup Inc Nyse 19,35 USD +7,67%
Credit Agricole Euronext 14,02 EUR +7,59%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 45,46 CHF +4,41%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 56,1 EUR +1,48%
Dexia Euronext 9,36 EUR +6,84%
Fortis Euronext 9,8 EUR +3,04%
FT Inv. Nyse 92,68 USD -0,10%
Goldman Sachs Nyse 182,84 USD +0,88%
Henderson Lse 118,5 GBp +4,40%
HSBC Investments Lse 794 GBp +3,85%
ING </td

Euronext 20,7 EUR +5,04%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 3,475 EUR +0,64%
Invesco Nyse 23,39 USD +0,99%
Janus Capital Group Nyse 25,64 USD -3,35%
Jp Morgan Nyse 40,02 USD -1,91%
Julius Baer Swiss Market Exchange 68,1 CHF +3,65%
Legg Mason Nyse 35,59 USD -1,38%
Man Group Lse 621 GBp +0,97%
Mediobanca Borsa Italiana 10,29 EUR +2,27%
Mediolanum Borsa Italiana 2,7075 EUR +7,31%
Morgan Stanley Nyse 38,57 USD +0,65%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1,799 EUR +3,69%
Natixis Euronext 5,77 EUR +8,05%
Nordea bank Omxnordicexchange 88,4 SEK +4,98%
Raiffeisen Wiener Borse 81,69 EUR +6,25%
Schroders Lse 1029 GBp +9,76%
Skandia (Old Mutual) Lse 100,3 GBp +4,69%
State Street Nyse 69,82 USD +1,40%
Ubs Swiss Market Exchange 21,98 CHF +7,64%
Unicredit Borsa Italiana 3,855 EUR +4,84%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X