Mercati: ecco perchè assisteremo ancora al rally di fine anno

A
A
A
di Redazione 11 Ottobre 2021 | 10:02

L’aver evitato in extremis lo shutdown americano e le indiscrezioni sulla preparazione da parte dalla BCE di un nuovo programma di acquisto titoli dopo la naturale scadenza a marzo prossimo, hanno ridato benzina ai mercati finanziari, che sembrano aver messo in secondo piano almeno per il momento i timori delle ultime settimane: stagflazione globale, recessione in Cina, tassi in rialzo, prezzi dell’energia fuori controllo e dubbi sulla tenuta degli utili delle aziende.

Secondo gli investitori, il rialzo dei tassi è per ora contenuto (e comunque sotto alle attese di sei mesi fa), il pacchetto fiscale Usa bipartisan sulle infrastrutture verrà con buona probabilità approvato così come quello redistributivo, anche se ci aspettiamo che possa essere ridotto di 1 trilione di dollari (a 2,5 trilioni). Sul debt ceiling si litigherà probabilmente ancora per qualche tempo, ma entro dicembre riteniamo che il suo innalzamento possa essere approvato.

Per quanto riguarda l’energia, il cui prezzo potrebbe riaccendere una strisciante inflazione di medio periodo, siamo convinti che Putin aumenterà le forniture di gas all’Europa in modo da calmierarne il prezzo, mentre l’amministrazione americana potrebbe ricominciare a parlare con l’Iran, soprattutto dopo diniego dell’Opec di aumentare la produzione di petrolio.

Queste sono però solo pezze messe in corsa e all’ultimo momento. Occorrerà lavorare e molto sulla transizione verso la produzione di energia da fonti rinnovabili in particolare dopo che la produzione da tutte le altre fonti è stata in qualche modo ridotta, nonostante si sappia da sempre che le rinnovabili hanno bisogno del back up delle altre fonti, creando in questo modo un gap negativo (e lo si vede sui prezzi) di energia.

Grazie alla rinnovata fiducia degli investitori, i mercati sembrano quindi pronti per l’inizio del rally di fine anno.

A cura di Antonio Tognoli, Head of Research di Integrae Sim

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: mercati sotto pressione

Investimenti: la trinità impossibile del prossimo decennio

Mercati: correlazioni sotto i riflettori

NEWSLETTER
Iscriviti
X