Azioni Aim, veterinaria innovativa per Friulchem. L’analisi

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 13 Ottobre 2021 | 13:02

Positivo il primo semestre 2021 di Friulchem che si è chiuso con un fatturato aumentato del 25,9% a 9,4 milioni, trainato dalle vendite della BU veterinaria (+59%). Numeri in crescita anche a livello di Ebitda, balzato a 0,5 milioni dai precedenti 28mila euro, mentre torna positivo l’Ebit per 0,1 milioni (deficit di 0,4 milioni a fine giugno 2020) e la perdita finale si riduce a 56 mila euro (0,4 milioni al 30/6/20). L’ad Disma Giovanni Mazzola ha commentato: “Sono molto soddisfatto dei risultati conseguiti nel primo semestre 2021 anche in considerazione dell’incertezza tuttora esistente sui mercati”. “Nonostante il perdurare del consolidamento delle vendite della BU Veterinaria, i vertici non elaborano previsioni per l’esercizio in corso”. Positiva la view di CFO Sim che conferma le stime per l’anno in corso e per gli esercizi successivi e mantiene il giudizio Buy sul titolo. Ecco di seguito l’analisi fondamentale di Friulchem elaborata dagli analisti di Market Insight.

        1. Modello di Business
        2. Ultimi avvenimenti
        3. Conto economico  
        4. Breakdown ricavi
        5. Stato patrimoniale
        6. Outlook
        7. Borsa

Modello di business

Friulchem opera a livello internazionale nella ricerca, sviluppo e produzione conto terzi (CDMO) di semilavorati e prodotti finiti contenenti principi attivi farmaceutici e integratori alimentari, con particolare specializzazione nel drug delivery per il settore veterinario.

La società è una delle poche CDMO in Europa focalizzata nel trattamento delle penicilline e caratterizzata da una forte attività di ricerca e sviluppo, con laboratori certificati UE.

Il modello di business è costituto da due distinte business unit:

    • Veterinaria dedicata prevalentemente alla lavorazione di principi attivi per la produzione di semilavorati e prodotti finiti (granuli o polverio di integratori alimentari;
    • Umana dedicata sia alla ricerca e sviluppo di Dossier di farmaci equivalenti e genericabili sia alla fornitura del farmaco generico ai clienti licenziatari.

Ultimi avvenimenti

Friulchem prosegue nell’internazionalizzazione con il closing dell’acquisizione, il 2 luglio scorso, tramite la controllata FC France SAS, per l’acquisto del ramo d’azienda, comprendente il sito produttivo di Magny-en Vexin, della società francese Virbac SA, tra le principali multinazionali del settore veterinario, quotata alla borsa di Parigi, per un corrispettivo di 4,8 milioni. Contestualmente FC France e Virbac hanno firmato un accordo commerciale decennale che disciplina la fornitura a quest’ultima di tutti i prodotti realizzati ad oggi nello stabilimento.

“Questa operazione si inserisce nel nostro quadro strategico che vede tra i propri pilastri la crescita per linee esterne, come peraltro già annunciato in fase di Ipo, e lo sviluppo di prodotti a nome Friulchem in campo veterinario”, ha commentato Disma Giovanni Mazzola, AD di Friulchem.

Inoltre, a giugno Friulchem ha ottenuto le certificazioni Food Safety System Certification (FSSC) 22000 per la preparazione di miscele per additivi in polvere e compresse masticabili per il benessere degli animali, e FAMI-QS, per la commercializzazione di specialty feed ingredients e produzione di loro miscele. 

Clicca qui per continuare a leggeere l’analisi fondamentale su Friulchem di Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Star: Falck Renewables accelera negli investimenti. L’analisi

Azioni Aim: prove di recupero per Masi Agricola. L’analisi

Banche: Illimity punta a rafforzarsi nel Distressed Credit. L’analisi

NEWSLETTER
Iscriviti
X