Al giro di boa brillano i fondi puri

A
A
A
Avatar di Redazione 22 Luglio 2008 | 10:30
Nel mondo degli hedge fund italiani la rivincita dei “single manager” si misura soprattutto in termini di raccolta netta positiva, in particolare rispetto ai fondi di fondi, che continuano a perdere masse gestite

Siamo arrivati al giro di boa. E come ogni fine semestre non resta che lasciare alle spalle le teorie e le previsioni per guardare con attenzione i numeri. Sono loro che alla fine stabiliscono, come sempre, vinti e vincitori. 

E nel mondo degli hedge fund, quest’anno, non ci sono dubbi i vincitori sono i fondi puri.
Dopo esser stati per anni la “pecora nera” dell’industria alternativa italiana i single manager si stanno prendendo la loro rivincita sia sul fronte raccolta, sia per quanto riguarda le performance.

In merito alla raccolta netta i fondi puri italiani vantano da inizio anno un saldo positivo per oltre 167 milioni di euro, contro i -895 milioni dei fondi di fondi. Non solo. I single manager hanno registrato uno stop solo nel mese di aprile, mentre si sono dovuti accontantare di due soli mesi positivi: gennaio e febbraio.
 
Anche sul fronte performance la musica non cambia. Sono i fondi puri a dominare le classifiche da inizio anno. La classifica relativa all’intero 2008 è dominata da Helm Finance Opportunities (+2,17%), mentre l’ultimo mese ha visto ben 6 hedge fund puri entrare nella top ten, tra questi spicca sul gradino più alto del podio Cartesio Global Equity Fund con un +8,71%. 

nel numero di HEDGE di luglio/agosto trovate approfondimenti e tabelle su
raccolta quote di mercato e classifiche degli hedge fnd italiani,
e una intervista di Giovanni Nigretti a Andrea Nascè, direttore degli investimenti di Ersel

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: accordo tra Ue e Gran Bretagna può far rimbalzare la sterlina

Creval in rialzo a Piazza Affari, assemblea per rinnovo Cda si avvicina

Risparmio gestito: fondi hedge italiani non sono così speculativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X