Mercati, azioni: ora siamo nel semestre statisticamente migliore

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 2 Novembre 2021 | 12:01

Sell in may and go away“. il noto adagio si basa sull’osservazione che i sei mesi migliori per il mercato azionario sono stati storicamente da novembre ad aprile. Quindi, quanto è significativa la variazione nelle performance tra i migliori sei e i peggiori sei mesi di calendario per il settore azionario? Molto.

Il grafico sottostante, elabortato da Chart of The Day, illustra la performance dell’S&P 500 durante i mesi di calendario da novembre ad aprile (linea arancione) e la performance dello stesso paniere durante i mesi di calendario da maggio a ottobre (linea blu). La differenza è notevole. Una nota positiva è che stiamo entrando nei migliori sei mesi.

Quanto avrebbe guadagnato un investitore investendo durante i mesi da novembre ad aprile dal 1950 a oggi? Un sarebbe cresciuto fino a quota 103 (senza tenere conto di dividendi, commissioni, inflazione o tasse).

Quanto avrebbe guadagnato un investitore investendo durante i mesi da maggio a ottobre dal 1950 ai giorni nostri? Un sarebbe cresciuto fino a 2,38 (senza tenere conto di dividendi, commissioni, inflazione o tasse).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Aeffe a UniCredit

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Atlantia a Stellantis

Mercati: in arrivo i bividend. Ecco cosa sono

NEWSLETTER
Iscriviti
X