Generali avvia un programma di social impact investing

A
A
A
di Redazione 3 Novembre 2021 | 10:02

Generali ha lanciato un programma internazionale di social impact  investing focalizzato sulle imprese sociali in Europa che coprono un’ampia gamma di settori dalla salute, all’istruzione, alle energie rinnovabili. Nato dalla collaborazione tra Generali Investments, la piattaforma di asset managment di Generali, e The Human Safety Net, la fondazione di Generali a supporto del benessere delle comunità, questo progetto pilota parte con una prima fase di investimenti di 22 milioni di euro in due fondi di rilievo già esistenti, Impact Growth IV e Raise Impact.

Entrambi i fondi si concentrano sull’importanza dell’inclusione sociale e sul miglioramento del potenziale umano nelle comunità vulnerabili. Alcuni esempi degli investimenti di social impact di Generali sono Talis Education Group in Francia e MiCuento in Spagna. Talis Education Group è una rete di istituti di istruzione superiore specializzati nella formazione professionale di alta qualità. Talis collabora con imprese sociali per lanciare programmi di apprendistato che collocano i giovani svantaggiati nel mondo del lavoro. MiCuento promuove la lettura per tutti i bambini, compresi quelli con difficoltà di apprendimento. MiCuento pubblica libri personalizzati e adatti ai bambini con difficoltà di lettura e di apprendimento. L’azienda prevede di promuovere 140 titoli e di vendere 120.000 libri adatti a chi ha difficoltà di lettura entro il 2024.

Generali è una delle prime società italiane a impegnarsi nel social impact investing dando così un forte segnale agli imprenditori sociali e all’economia sostenibile nel suo complesso. Generali Investments segue la due diligence e gestisce gli investimenti mentre la fondazione The Human Safety Net supporta la selezione dei gestori di fondi e si occupa di misurare l’impatto degli investimenti. Il progetto pilota è un esempio innovativo di integrazione del lavoro di una fondazione con quello di un asset manager mobilitando così sia il capitale filantropico che quello di rischio per il raggiungimento di obiettivi comuni rivolti ai gruppi vulnerabili e alle sfide sociali.

L’impact investing è un approccio che può essere applicato a tutte le asset class e che comporta (i) l’intento di generare un risultato positivo e un cambiamento sistemico, (ii) fornire un contributo positivo, noto anche come addizionalità o impact added value, e (iii) la misurabilità dell’impatto generato. Si differenzia dall’investimento responsabile che si concentra sull’investimento nelle aziende più virtuose dal punto di vista ambientale, sociale e di governance. Tuttavia, l’impact investing incorpora tali elementi di responsabilità e di principio del “non arrecare danno”, ma con la vocazione di investimento che mira al ritorno del capitale e non una forma di filantropia.

“Grazie a questo progetto, Generali Investments inizia ad esplorare il social impact investing attraverso la selezione e supervisione della gestione fondi per la fondazione di Generali. Come piattaforma internazionale che comprende diverse società e competenze di investimenti stiamo rafforzando il focus sugli investimenti che possono integrare la performance finanziaria con i criteri di sostenibilità ambientale, sociale e di governance. Crediamo fortemente che il nsotro settore può trainare investimenti che possano supportare le comunità locali e la società nel suo complesso con iniziative mirate nella transizione energetica, salute, infrastrutture e digitalizzazione”, ha commentato Filippo Casagrande, Head of Insurance Investment Solutions, Generali Group, Assets & Wealth Management Business Unit.

“The Human Safety Net ha coltivato un network di oltre sessanta organizzazioni specializzate in social impact investing in oltre venti paesi dove Generali è presente. Questo progetto pilota è un esempio innovativo di integrazione tra le attività di una fondazione con quelle di un asset manager, unendo così sia l’ambito filantropico che di investimento per le medesime categorie di persone vulnerabili e sfide sociali comuni”, ha dichiarato Emma Ursich, Executive Director di The Human Safety Net e Head of Corporate Identity di Generali.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, un long-short tra i numeri uno del mercato

Generali, Caltagirone se ne va e accusa

Fondi, la corsa continua. Amundi, una raccolta al top

NEWSLETTER
Iscriviti
X