Etf: futures su Ethereum verso l’approvazione in Usa

A
A
A
di Redazione 3 Novembre 2021 | 16:02

Sarebbe più probabile che i regolatori Usa possano approvare un ETF basato sui futures di Ethereum prima di quello sui Bitcoin fisici. Questa è l’ipotesi di Bloomberg Intelligence, come riportato da Cryptonomist.ch.

Differenze tra ETF criptovalute

Quest’anno sono già stati approvati dalla SEC diversi ETF basati sui futures di Bitcoin, perché si tratta di prodotti finanziari che seguono un iter di approvazione leggermente diverso, ed in qualche modo facilitato.

A questo punto, dato che esistono futures su Ethereum molto simili a quelli su Bitcoin, è realistico immaginare che eventuali richieste di emissione di ETF sui future di Ethereum possano seguire una procedura di approvazione simile, e relativamente veloce.

D’altro canto invece la procedura di approvazione di ETF basati su BTC fisici è ancora decisamente lunga e problematica, tanto che la SEC ha optato per l’ennesimo rinvio in particolare per quanto riguarda la richiesta a tal proposito di Valkyrie.

Si tratta proprio di due processi differenti, basati su norme differenti. I contratti futures su ETH e BTC sono già stati approvati da molto tempo, e di per sé non pongono seri problemi per quanto riguarda la custodia del sottostante.

Invece gli ETF basati su token fisici sono più problematici, proprio perché esigono livelli di sicurezza molto elevati onde evitare che il sottostante possa essere sottratto al gestore del fondo, o possa andare perduto.

ETF su futures Ethereum, verso una rapida approvazione

Secondo l’analista di Bloomberg Intelligence James Seyffart, molti ritengono un eventuale ETF spot su Bitcoin superiore agli ETF esistenti ora, e basati solo su contratti futures sul Bitcoin, ma la sua approvazione da parte della SEC potrebbe essere rimandata addirittura fino alla fine dell’anno prossimo, o forse anche oltre. Invece un ETF basato su contratti futures di Ethereum potrebbe essere approvato già durante il primo trimestre del 2022.

Il fatto è che i due ETF sui futures legati al Bitcoin già esistenti oggi sul mercato USA hanno avuto decisamente successo, pertanto c’è chi ritiene che un ETF sui Bitcoin fisici potrebbe averne persino di più. Ciò non toglie che molto probabilmente anche un ETF sui futures di Ethereum potrebbe avere un ottimo successo.

L’incognita regolamentazione

Molto comunque dipenderà da un’eventuale regolamentazione delle criptovalute in USA, sebbene ad oggi questa sembra ancora decisamente distante.

La mancanza di una regolamentazione chiara e netta rende molto difficile per la SEC autorizzare fondi che detengano token fisici e che vengano offerti anche a milioni di investitori retail, spesso poco informati dei rischi.

Ad oggi c’è ancora molta incertezza a riguardo, nonostante i mercati spot di Bitcoin ed Ethereum stiano facendo registrare continuamente nuovi record, e le due criptovalute si stiano ormai diffondendo ovunque in tutti i mercati finanziari del mondo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X