Mercati, Eurotech: focus su settori più promettenti. L’analisi

A
A
A
di Redazione 8 Novembre 2021 | 12:50

Dopo un parziale rallentamento dovuto alla pandemia e il cambio al vertice, con l’ingresso del nuovo Ad Paul Chawla, Eurotech, multinazionale con sede ad Amaro, ha intrapreso una nuova direzione strategica che prevede un maggior focus sulle applicazioni di Edge computing e su cinque settori a più elevato potenziale di crescita. Il Gruppo, che già oggi può contare su tecnologie di primaria importanza nel settore di riferimento, punta a fornire sempre più soluzioni integrate hardware-software, incrementando la quota di ricavi ricorrenti e mantenendo una solida marginalità. La nuova strategia prevede un rafforzamento della forza vendita e un contributo dall’M&A per ampliare l’offerta e la customer base, accelerando ulteriormente la crescita. Ecco di seguito l’analisi fondamentale di Eurotech elaborata dagli analisti di Market Insight.

        1. Paul Chawla, Ad di Eurotech, illustra le priorità strategiche
        2. La specializzazione su cinque verticali
        3. Il focus sull’Edge Computing
        4. Scalabilità e “stickiness”
        5. Il rafforzamento del Go-to-market
        6. L’incremento dei ricavi ricorrenti
        7. L’outlook sul prossimo biennio
        8. La spinta dell’M&A

Il gruppo Eurotech, che progetta, sviluppa e fornisce Edge Computer e soluzioni per l’Internet of Things (IoT), sta gradualmente recuperando terreno dopo le difficoltà imposte dalla pandemia, come dimostra l’ottimo andamento dell’ordinato con un backlog per il 2022 già superiore del 30% rispetto a quello di inizio 2021 per l’anno in corso.

Nel frattempo, il nuovo Ceo Paul Chawla, entrato in carica ad aprile, ha tracciato la nuova strategia, che da un lato si pone in continuità di intenti, a livello di eccellenza tecnologica, con la precedente gestione e dall’altro punta a rendere meno ampio ma più profondo il perimetro del business, per conseguire una maggiore specializzazione e accelerare la crescita.

Il primo pilastro del nuovo corso prevede dunque un “focus su cinque verticali (Industrial Automation, Trasporti & Offroad, Energia & Smart Grids, Medicale e Telecomunicazioni), caratterizzati da una trazione importante e da una forte attrattività per i nostri prodotti”, come spiega l’Ad.

Rispetto al passato, la strategia prevede inoltre di passare sempre più da hardware customizzati a soluzioni più standardizzate di Edge Computing composte da hardware e software integrati. Il tutto, certificato grazie a partnership con i principali vendor tecnologici mondiali, per consentire una gestione semplice e sicura dei dati e dei dispositivi da remoto.

Il terzo punto consiste in un rafforzamento del go-to-market, mediante partnership con system integrator e hyperscalers, oltre alla creazione di un canale di distribuzione indipendente. Questo richiederà anchel’ingresso di figure specifiche, come avvenuto di recente con la nomina di Roger Appelo nel ruolo di VP Europe and North America.

Per osservare a pieno i benefici della strategia di crescita organica, spiega Chawla, bisognerà attendere “poiché il time to market di questi sviluppi nell’IoT richiede dai 18 ai 24 mesi. Nel frattempo, i nostri prodotti core continuano ad essere sostenuti da una forte domanda e i design win nell’IoT raccolti tra il 2018 e il 2019 stanno entrando in produzione.”

Inoltre, conclude l’Ad, “abbiamo disponibilità di cassa da investire in operazioni di crescita esterna e abbiamo già definito una shortlist di possibili aziende target per aumentare la presenza, sia a livello geografico, sia in termini di prodotto, nei verticali sui quali stiamo accelerando”.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondamentale di Europtech degli analisti di Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X