Mercati, Wall St: titoli della cannabis favoriti dai Repubblicani

A
A
A
di Redazione 11 Novembre 2021 | 14:32

È quello che l’industria della cannabis stava aspettando: la possibilità che i Repubblicani della Camera presentino un disegno di legge di riforma che rimuove la cannabis dal controlled substances act. Questo significa che la diffusione della cannabis non sarebbe più considerato un reato livello federale con una regolamentazione simile a quella attuale dell’alcol.

“Anche se si tratta ancora di una voce e di una bozza iniziale, questa novità è stata sufficiente per stimolare gli investitori, tanto che il nostro paniere di azioni della cannabis è cresciuto del 10,2% questo mese”, fanno notare da BG Saxo, che di seguito illustrano la loro view e illoro outlook sul settore.

Queste le buone notizie, le cattive provengono da una delle più grandi aziende del settore, Canopy Growth che ha riportato dei guadagni molto deludenti, con un fatturato del terzo trimestre di 131 milioni di dollari, in calo del 3% a/a, e un margine lordo in picchiata a -54,2% dal 20% del secondo trimestre.

Questo a causa di una svalutazione delle scorte, dal momento che le preferenze dei consumatori sono cambiate durante l’ultimo trimestre, indirizzandosi verso prodotti di fascia alta. Una prospettiva negativa per gli investitori e per l’industria di settore in generale che sta ancora lottando per aumentare la redditività.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti