Mercati, big vs small cap: ecco chi e quando vince a Wall Street

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 20 Dicembre 2021 | 09:29

Meglio le big oppure le mid & small cap? Nel lungo termine a Wall Street vincono le seconde. E’ quanto emerge dal grafico, elaborato da Chart of The Day, che mette a confronto dal 2000 ai giorni nostri, normalizzando in base 100, l’andamento dell’indice S&P 500 e dell’S&P 600.

Il grafico nel dettaglio mostra come, finora in questo secolo, le small cap (linea arancione) hanno sovraperformato le large cap (linea blu). Vale la pena notare però che le small cap hanno sottoperformato prima e durante il mercato Orso indotto dalla pandemia. Tuttavia, le small cap si sono riprese quando i vaccini sono entrati in scena e l’economia ha iniziato a riaprire. Più di recente le small cap sono rimaste invariate, mentre le large cap sono aumentate.


Come vengono selezionati i titoli dell’S&P 600? I 600 titoli che compongono questo paniere sono selezionati da Standard & Poor’s e devono avere una capitalizzazione di mercato compresa tra i 700 milioni e i 3,2 miliardi di dollari, oltre dover a soddisfare determinati requisiti di liquidità e stabilità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: perché le small cap battono i giganti

Asset allocation: ecco lo “stile” vincente da inizio 2021

Asset allocation: ecco quando le mid & small cap battono le big

NEWSLETTER
Iscriviti
X