Mercati, Ipo: ISCC Fintech pronta al debutto a Piazza Affari

Integrated System Credit Consulting Fintech (“ISCC Fintech”), società attiva in Italia nel settore dell’acquisto di portafogli “granulari” di crediti non performing loan (altrimenti detti crediti NPL) da parte di istituzioni finanziarie, società regolamentate di erogazione di beni o servizi (telefonia, gas, luce), special purpose vehicles e società finanziarie ex art. 106 T.U.B. e nell’attività di gestione e recupero degli stessi (attività di c.d. “Credit Management”), ha annunciato che è stata presentata a Borsa Italiana la domanda di ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni e dei propri warrant sul Mercato Euronext Growth Milan.

Il bookbuilding per il processo di quotazione è stato chiuso con successo con una domanda complessiva superiore all’offerta, grazie alla consistente richiesta da parte di investitori qualificati italiani ed esteri.

“La chiusura con successo del bookbuilding di ISCC Fintech è un bellissimo risultato, non solo per il nostro Gruppo ma per tutta l’industria del Credit Management. Gli investitori hanno dato fiducia al nostro progetto e al nostro modello di business, basato sulla tecnologia e su un approccio efficiente, efficace ma anche sostenibile nei confronti del debitore. Crediamo infine che sul risultato abbia influito la fiducia nella competenza della nostra squadra formata da un team multidisciplinare con una lunga esperienza professionale nel mercato di riferimento. La Borsa, per ISCC Fintech, è l’inizio di un percorso di crescita finalizzato a diventare punto di riferimento nazionale nella gestione del credito deteriorato “granulare”, con una forte attenzione nei confronti delle famiglie e delle imprese debitrici per aiutarle a rientrare nel circuito del credito. In questo percorso continueremo a investire in tecnologia, strumento chiave del dare continuità al percorso di crescita”, ha commentato Gianluca De Carlo, ad di ISCC Fintech.

L’operazione di IPO sarà in aumento di capitale con un’opzione greenshoe a favore di Conafi.

Il prezzo di offerta è stato determinato in 5 euro per una valorizzazione pre-money della società di 50 milioni di euro. Considerato che il numero di azioni oggetto dell’offerta è pari a n. 2.900.000 azioni rivenienti dall’aumento di capitale, il controvalore complessivo delle risorse raccolte attraverso l’IPO è pari a circa 14,5 milioni di euro.

Ad esito del collocamento istituzionale, il capitale sociale di ISCC Fintech sarà composto da n. 12.900.000 azioni ordinarie prive di indicazione del valore nominale. Di seguito la composizione della compagine sociale ad esito del collocamento, prima dell’eventuale esercizio dell’opzione greenshoe.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!