Investimenti, immobiliare: ecco dove cresceranno di più i prezzi nel mondo

A
A
A
di Redazione 31 Dicembre 2021 | 10:01

Non si ferma l’aumento dei prezzi delle case nel mondo. Secondo gli ultimi dati del Knight Frank Global Residential Cities Index, i prezzi medi in 150 città in tutto il mondo stanno aumentando al tasso più rapido da quasi 17 anni. Milano, Torino e Roma sono nella parte bassa della classifica ma registrano comunque aumenti, a differenza di altre città che hanno visto invece cali significativi nel terzo trimestre. Ecco la classifica completa, riportata da Idealista.

Le città con i prezzi delle case più alti al mondo

In media, secondo Knight Frank, i prezzi delle case nel mondo sono aumentati del 10,6% nell’anno fino al terzo trimestre del 2021. Delle 150 città monitorate, il 93% ha visto aumentare i prezzi nel periodo di 12 mesi e il 44% ha visto aumentare i prezzi di oltre il 10%.

La città turca di Izmir guida la classifica annuale di questo trimestre con una crescita dei prezzi del 34,8%. Le città della Nuova Zelanda, degli Stati Uniti, dell’Australia e del Canada si posizionano fortemente con Wellington (33,5%) al secondo posto, Phoenix al terzo (33,1%), e poi Halifax (31,7%) e Hobart (30,9%) a completare la top five.

Quanto crescono i prezzi delle case nel mondo

Nonostante la performance rialzista dell’indice in generale, 51 città hanno visto il loro tasso di crescita annuale dei prezzi diminuire tra giugno e settembre, Mosca, Tel Aviv e Perth hanno visto le più grandi cadute. In Cina, dove gli sviluppatori indebitati come Evergrande e Kaisa stanno affrontando crescenti pressioni, il governo ha preso provvedimenti per sostenere il mercato immobiliare. Delle 15 città della Cina continentale monitorate dall’indice, nove hanno visto il loro tasso di crescita annuale dei prezzi diminuire tra giugno e settembre, con Guangzhou che ha assistito al calo maggiore.

Dubai, una città che ha visto sette anni di crescita dei prezzi negativa, ha visto un netto cambiamento con una crescita annuale dei prezzi che ha raggiunto il 6,1% a settembre, rispetto -4,4% a giugno. La gestione della pandemia da parte degli Emirati Arabi Uniti, la sua offerta di ampi spazi per la vita costiera e le iniziative per i visti stanno attirando espatriati e stimolando la domanda.

Prezzi delle case nelle città italiane

Le città italiane si trovano nella parte bassa della classifica, con Milano, Torino e Roma che hanno sperimentato crescite nei prezzi del 2,6 %, 2,4% e 1,1% rispettivamente. Peggio è andata però alle tipiche città d’arte, come Venezia o Firenze, con cali rispettivi del 5,3 e dell’1,4 per cento. Male anche Palermo e Genova, con un -2,3 e un -3,9 per cento.

Previsioni per i prezzi globali delle case

I prezzi sono stati spinti più in alto dagli stimoli dei governi, dai risparmi accumulati durante i lockdown, da una rivalutazione degli stili di vita indotta dalla pandemia e dai bassi tassi di interesse. Ciò che accadrà nel prossimo futuro dipende dalla velocità con cui i tassi di interesse inizieranno a salire, dall’impatto di Omicron e dall’inflazione più elevata, che potrebbe ridurre i redditi disponibili e portare a un sentiment di acquisto più debole.

Ecco la classifica completa secondo il Knight Frank Global Cities Residential Index:

knight frank

A cura di Idealista/News

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Road to ITForum: con Consultique consulenza finanziaria indipendente e d’eccellenza

A ITForum Etn tematici e certificati Recovery Bonus sotto la lente

Road to ITForum, Forex: didattica al top con ActivTrades

NEWSLETTER
Iscriviti
X