Fideuram, nuovo organigramma

A
A
A
di Andrea Giacobino 4 Gennaio 2022 | 08:07
Rivisti alcuni incarichi in vista del piano strategico di Intesa. Gallizioli coordinerà la rete dei cf. Più responsabilità per La Calce.

In vista del piano strategico di Intesa Sanpaolo che il ceo Carlo Messina, in scadenza di mandato, annuncerà a febbraio prossimo e di cui il wealth management sarà un fattore trainante, Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, la private bank di Intesa Sanpaolo presieduta da Paolo Molesini e guidata dall’amministratore delegato e direttore generale Tommaso Corcos (nella foto), pone mano a una revisione dell’organigramma, dopo quella ultima varata a metà del 2020.

La prima novità, secondo quanto riporta oggi MF, riguarda la importante funzione di Coordinamento della rete dei consulenti finanziari che passa a Stefano Gallizioli, finora responsabile sviluppo rete e recruiting. Gallizioli sostituisce Giuseppe Baiamonte, passato ad area manager di Roma, e riporterà al condirettore generale Fabio Cubelli, responsabile dell’area di Coordinamento affari Fideuram al quale riporterà anche Dario Di Muro come direttore generale di Iw Private Investments Sim. Il nuovo organigramma prevede poi un allargamento delle responsabilità per Gianluca La Calce responsabile di tutta l’area Marketing e sviluppo offerta coi quattro riporti di Anna Bagella (Sviluppo offerta), Roberto Ciasca (Partnership e sviluppo reti), Marco Papagni (Marketing) e Flavio Addolorato (Coordinamento comunicazione e eventi). Si ampliano anche i riporti del chief financial officer Domenico Sfalanga. Confermati gli altri riporti di Corcos: il chief risk officer Giorgio Spriano, Filippo Mammola (Affari societari), Nicolagiovanni Di Vico (Crediti) e Riccardo Barbarini (Supporto strategico e coordinamento internazionale). L’altro condirettore generale è Lino Mainolfi, responsabile dell’area di Coordinamento operativo e finanziario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, voucher connettività anche per voi

Consulenti, i difetti etici di un modello consulenziale

Reti, l’autogol dei fondi passivi

NEWSLETTER
Iscriviti
X