Mercati: Radici tra innovazione e sostenibilità. L’analisi

A
A
A
di Redazione 19 Gennaio 2022 | 13:01

Lo scorso novembre Radici ha presentato l’aggiornamento dei propri target al 2023, incorporando le difficili condizioni di mercato di alcuni dei settori in cui opera il Gruppo, in particolare l’Automotive e quelli legati al turismo. In un contesto ancora sfidante, Radici ha varato una strategia di crescita che mira a far leva sulla continua capacità di lanciare prodotti innovativi, come la linea Virex in grado di abbattere la carica virale di eventuali batteri che potrebbero manifestarsi sulle pavimentazioni tessili (inclusa la capacità di ridurre fino al 99,9% la carica virale del Covid). A ciò si aggiunge il rafforzamento nel settore sportivo grazie allo sviluppo di soluzioni eco-compatibili, confermando l’attenzione alla sostenibilità che riguarderà anche investimenti volti a una maggiore efficienza energetica. Ecco di seguito l’analisi fondamentale di Radici elaborata da Market Insight.

        1. Il modello di business
        2. Ultimi avvenimenti
        3. Il primo semestre 2021
        4. Breakdown ricavi
        5. Stato patrimoniale
        6. Ratio
        7. Il piano industriale 2020-2022
        8. Le stime degli analisti
        9. Borsa

Il modello di business

Nata nel 1950 come produttrice di tappeti tradizionali persiani, negli ultimi anni Radici si è diversificata molto sia per quanto concerne la produzione e commercializzazione di diversi prodotti sia per quanto riguarda i settori di mercato, rivolgendosi non solo al settore residenziale, ma anche a quello sportivo, navale, contract e dell’automotive.

Il Gruppo produce, in via diretta, pavimentazione tessile in “tufting” ed in “weaving” di alto contenuto tecnologico ed altamente personalizzabile, prodotti agugliati ed erba artificiale. Inoltre, il Gruppo è attivo anche nella commercializzazione di pavimentazione di tipo duro e tessile oltre che prodotti accessori e servizi necessari alla posa di pavimentazione tessile ed erba artificiale.

L’azienda si distingue nei propri settori di riferimento come una delle poche aziende con la capacità di gestire in house la maggior parte delle fasi del processo produttivo: dal reperimento e trasformazione delle materie prime, alle diverse fasi di produzione, sino ad arrivare alla distribuzione finale e ai servizi di installazione e posa.

Un modello che garantisce una maggiore flessibilità nella capacità di realizzare e vendere anche piccoli volumi e personalizzarli, mantenendo comunque prezzi competitivi, rispetto agli altri player.

Nel corso degli anni il Gruppo ha fatto leva sulle sinergie produttive per sviluppare diverse tipologie di prodotto, da destinare a nuovi mercati, così da mitigare il rischio relativo a un singolo settore, presidiando i paesi strategici, sia attraverso la presenza di siti produttivi e di sedi commerciali all’estero che attraverso la rete di distributori di cui si avvale.

Oggi la Società è attiva in oltre 90 Paesi nel mondo attraverso due sedi produttive, in Italia e Ungheria, e società commerciali in USA, Polonia, Repubblica Ceca, ed una società attiva nella progettazione, realizzazione, posa in opera e manutenzione di impianti in erba artificiale.

I clienti sono principalmente primarie luxury firms, cantieri navali e armatori, catene alberghiere internazionali, case automobilistiche, federazioni ed associazioni sportive.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondamentale di Radici elaborata da Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X