Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future confermano il downtrend di breve

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 21 Gennaio 2022 | 08:05

Il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza marzo 2022, non è riuscito a confermare il superamento della media mobile a 21 sedute a quota 27.360 continuando così nel downtrend iniziato dopo il top del 5 gennaio. Operativamente, al ribasso i prossimi obiettivi tecnici sono ora individuabili prima a 26.500 e poi in zona 26.000, dove transita il supporto dinamico ascendente di medio periodo. Al rialzo invece gli eventuali obiettivi sono individuabili prima a 27.500 e poi a 27.775 punti.

Dopo aver fallito il tentativo di oltrepassare la media mobile a 21 sedute a 15.910 punti, il Dax future con scadenza marzo 2022 è tornato a incrociare al ribasso a quota 15.770 l’anloga media a 50 giorni scivolando poi fino al test del supporto statico in area 15.615. Un livello quest’ultimo dove i corsi potrebbero ora disesnare un doppio minimo e tornare quindi a salire. Operativamente, al rialzo, i prossimi target tecnici dei corsi sono ora individuabili prima a 15.800 punti e in seguito in zona 15.900/16.000. Per contro, l’eventuale discesa al di sotto di 15.615 innescherebbe una discesa verso 15.500 prima e 15.400 poi.

Sscenario analogo per il future sull’EuroStoxx 50 con scadenza marzo 2022, che dopo non aver confermato il superamento della media mobile a 21 sedute a 4.285 punti, è scesa al di sotto della media mobile a 50 giorni a quota 4.240 lambendo poi il supporto in area 4.200, da dove potrebbe nuovamente rimbalzare. Dal punto di vista operativo, in questo caso, al rialzo i prossimi obiettivi del derivato sono individuabili a 4.250 prima e 4.285/4.300 poi. Per contro, sotto 4.200 target a 4.150.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X