Mercati: i prezzi delle case europee segnano la crescita più alta dal 2007

A
A
A
di Redazione 25 Gennaio 2022 | 13:02

Il prezzo delle case nei Paesi dell’Unione Europa registra nel terzo trimestre del 2021 la maggior crescita dal II trimestre del 2007: 9,1% in termini annuali. A dirlo sono i dati pubblicati da Eurostat che registrano in Italia uno degli aumenti più moderati dell’UE: 4,2%.

L’aumento trimestrale dei prezzi delle case nella zona euro è stato del 3,3%, mentre rispetto all’analogo periodo del 2020 l’incremento è stato dell’8,8%. In entrambi i casi si tratta della maggiore crescita di tutta la serie storica di rivelazione dei prezzi delle case, che risale al 2005.

Per quanto riguarda invece tutta l’Unione Europea, il valore delle case nel terzo trimestre dell’anno appena concluso è stato del 3,1%, quattro decima in più che tra aprile e giugno dello scorso anno, mentre rispetto al terzo trimestre del 2020 l’incremento è stato del 9,2%, il più alto dal secondo trimestre del 2007.

I prezzi delle case nei vari Paesi dell’Unione Europea

Analizzando i valori nei diversi Paesi dell’UE, i minori incrementi trimestrali si sono registati in Romania (0,1%), Finlandia (0,2%) e Danimarca (0,3%), mentre il maggior incremento nella Repubblica Ceca (7,3%), Paesi Bassi (5,9%), Lituania (5,4%) e Irlanda (5,1%).

Rispetto al terzo trimestre del 2020, tutti i membri dell’UE hanno registrato un aumento del prezzo delle case. I maggiori in Repubblica Ceca (22%), Lituania (18,9%), Estonia (17,3%) e Paesi Bassi (16,8%). I minori aumenti a Cipro (2,2%) e nel nostro Paese (4,2%) a pari merito con la Spagna.

A cura di Idealista.it/News

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, immobiliare: ecco dove cresceranno di più i prezzi nel mondo

Investimenti immobiliari, case: affitti in crescita del 5,8% in Italia

Investimenti: case, l’analisi e le previsioni di Banca d’Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X