Banca Generali: la parola d’ordine è sostenibilità

A
A
A
di Redazione 26 Gennaio 2022 | 12:24

Sostenibilità“. Questa sembra essere la parola d’ordine per Banca Generali: l’istituto guidato da Gian Maria Mossa ha infatti stabilito un nuovo record di masse gestite certificate Esg con un totale, alla fine dello scorso anno di 6,5 mld di euro, pari al 18% del risparmio gestito complessivo. Un livello quasi doppio rispetto all’obiettivo del 10% che la banca si era prefissata di raggiungere entro il termine del 2021.

A guidare la crescita dell’istituto in questo segmento di mercato c’è la piattaforma presentata a febbraio 2019 e sviluppata in esclusiva con MainStreet Partners per associare gli obiettivi di sostenibilità dei clienti all’interno dei loro portafogli finanziari. Attraverso un algoritmo proprietario, questa piattaforma è infatti in grado di quantificare il ritorno in termini concreti su ciascun obiettivo dei singoli investimenti del singolo cliente.

In particolare, Banca Generali ha mappato oltre di 5mila titoli che vantano una descrizione qualitativa relativa ai rating Esg. Tra questi, è stato quindi selezionato un paniere di 250 fondi (60% generalisti e 40% tematici legati ai megatrend) considerati come “top”, ovvero migliori in relazione ai principi di sostenibilità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali Private, colpo a Milano da Azimut

Banca Generali, la tecnologia è la strada maestra

Banca Generali, utile oltre ogni aspettativa

NEWSLETTER
Iscriviti
X