Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Ascopiave a Unidata

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 2 Febbraio 2022 | 11:00

Banca Akros giudica buy:

Gpi con prezzo obiettivo di 17,50 euro (nuovi contratti per 3 mln di euro), Orsero con target price di 18 euro, alzato dai precedenti 16 euro in scia alla guidance per il 2022, Ovs con fair value di 3 euro dopo i risultati preliminari del 2021, Piaggio con obiettivo di 3,80 euro in scia ai dati delle vendite di moto e scooter in Italia, cresciute del 6% a gennaio su base annua, Stellantis con target di 22 euro (il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti ha affermato che nelle prossime settimane, insieme al Mef, verranno presentate delle proposte per incentivi al settore automotive) e Unidata con fair value di 62 euro, alzato dai precedenti 45 euro in scia al business plan 2022-2024.

Giudizio accumulate inoltre per Generali con obiettivo di 19,50 euro (accordo per l’acquisizione di La Medical, ramo assicurazione salute di Credit Agricole, per 435 mln di euro) e Inwit con target di 11,30 euro (cambiamenti nel top management).

Bestinver valuta buy:

Piaggio con obiettivo di 3,60-3,80 euro e Stellantis con fair value di 26-28 euro.

Intesa SanPaolo giudica buy:

Banca Mediolanum con obiettivo di 10,40 euro, migliorato dai precedenti 10,30 euro in vista della trimestrale in calendario il 10 febbraio, Cellularline con target di 6 euro (può ora operare come “Authorised Economic Operator”), Orsero con fair value di 14,60 euro, Ovs con obiettivo di 3,10 euro, ridotto però dai precedenti 3,30 euro, Piaggio con fair value di 4 euro, Sit con target di 13,70 euro, tagliato però dai precedenti 15,40 euro in scia alle stime degli analisti dell’istituto sulle vendite e sull’Ebitda 2022-2023, Stellantis con obiettivo di 24,10 euro e UniCredit con fair value di 16,90 euro (ha confermato la svolta verso una generosa strategia di distribuzione del capitale).

Giudizio add inoltre per Ascopiave con obiettivo di 4,20 euro, alzato dai precedenti 4,10 euro, Generali con fair value di 20,50 euro e Lu-Ve con target di 27 euro (accordo strategico con Systemair).

Equita assegna un buy a:

Ascopiave con prezzo obiettivo di 4,50 euro in scia al piano industriale in linea con le attese della Sim milanese, Banco Bpm con target price di 3,50 euro in vista dei risultati del quatro trimestre 2021 in calendario il prossimo 8 febbraio, Moncler con fair value di 72 euro in vista dei risultati preliminari del 2021 che saranno annunciati il prossimo 24 febbraio, MutuiOnline con obiettivo di 50 euro dopo l’annuncio che acquisterà il 100% del ramo d’azienda di Europa Srl con focus nei servizi para-legali a supporto degli operatori nel settore degli NPL e delle procedure immobiliari, Nexi con target di 20 euro dopo l’acquisto da parte di Worldline dell’80% di Axepta Italia, Poste Italiane con fair value di 14 euro (il 23 marzo i risultati del 2021 e un aggiornamento al business plan al 2024), Tenaris con obiettivo di 13,50 euro e Unipol con target di 6,40 euro (trimestrale in calendario l’11 febbraio).

Mediobanca valuta outperform:

Enel con obiettivo di 8,20 euro (con altri distributori spagnoli potrebbe dover fronteggiare un possibile sbilanciamento di 50 mln di euro dovuto a fallimenti nella fornitura di energia elettrica), Erg con fair value di 33 euro (prossima all’acquisizione di impianti salri per 92MW in Spagna), Lu-Ve con target di 26,20 euro (accordo per vendere la sussidiaria Tecnair), Nexi con obiettivo di 20 euro (Iccrea e il fondo di private equity Fsi hanno siglato una partnership per i pagamenti digitali), Piaggio con fair value di 3,50 euro in scia ai risultati e alla guidance di Pierer Mobility, Piovan con target di 12,40 euro (completata l’acquisizione di Ipeg), Prysmian con obiettivo di 37 euro (proposti nel Regno Uniti investimenti per 5 mld di sterline per l’infrastruttura elettrica della nazione), Sabaf con fair value di 32,20 euro (ha annunciato che parteciperà come fornitore strategico chiave per il Regno Unito del progetto di fattibilità dell’idrogeno del governo Hy4Heat), Tinexta con target di 43,10 euro (focus sul consolidamento in Europa) e UniCredit con obiettivo di 19 euro (eseguito il 77% del buyback).

Goldman Sachs giudica buy:

UniCredit con fair value di 22,75 euro, migliorato dai precedenti 21,75 euro.

Integrae Sim valuta buy:

Nvp con obiettivo di 6,75 euro e Portobello con target di 6,75 euro.

Berenberg assegna un buy a:

Moncler con fair value di 57 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X