Asset allocation: ecco cosa sta accadendo ai titoli growth

A
A
A
di Redazione 8 Febbraio 2022 | 15:01

“A volte i prezzi dei titoli azionari divergono nettamente dai fondamentali. Non c’è modo di dire quando convergeranno di nuovo, ma la storia insegna che in ultima istanza sono i fondamentali a guidare i prezzi dei titoli”. A farlo notare sono gli esperti di  Alger, società partner de La Française, che di seguito illustrano nel dettaglio la view.

Negli ultimi sei mesi, l’indice S&P SmallCap 600 Growth ha sottoperformato l’indice S&P 500 LargeCap del 6%. Tuttavia, in quello stesso periodo i fondamentali dei titoli growth a bassa capitalizzazione hanno sovraperformato. Gli utili per azione (EPS, Earning Per Share) dell’indice S&P SmallCap 600 Growth sono infatti cresciuti a una velocità superiore al 10% rispetto a quelli dell’indice S&P 500.

Questa dinamica ha depresso ulteriormente i già poco costati titoli growth a bassa capitalizzazione. Infatti, il rapporto prezzo-utili dell’indice S&P SmallCap 600 Growth presenta lo sconto più elevato rispetto all’indice S&P 500 da oltre venti anni.

Storicamente, sono i fondamentali a guidare i prezzi dei titoli azionari quindi le valutazioni non dovrebbero aver bisogno di nessun sostegno nel lungo termine. L’ultima volta che il divario (in termini di valutazioni) tra titoli growth a bassa capitalizzazione e titoli a grande capitalizzazione è stato così grande, ad inizio 2001, l’indice S&P SmallCap 600 Growth ha sovraperformato l’indice S&P 500 di oltre il 50% nel corso dei cinque anni successivi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X