Investimenti: da BG Saxo un paniere azionario al femminile

A
A
A
di Redazione 9 Febbraio 2022 | 15:01

L’ESG è in cima all’agenda di aziende e investitori. Spesso l’attenzione si concentra solo sulla E: l’ambiente è, infatti, una preoccupazione chiave per gli indicatori politici a causa del cambiamento climatico, ma il nostro nuovo paniere tematico di azioni si concentra invece sulla S (sociale) e prende in considerazione la questione della leadership femminile”. Ad affermarlo è Peter Garnry, Head of Equity Strategy di BG Saxo, che di seguito illustra la strategia.

Abbiamo creato un paniere composto da 30 aziende che rappresentano 1,1 trilioni di dollari di valore di mercato e che presentano un’alta percentuale di donne nel loro top management. Alcune recenti ricerche confermano che le aziende con un grado più elevato di uguaglianza di genere nel loro gruppo dirigente ottengono risultati migliori sia sui fondamentali, sia sul mercato azionario.

Donne al comando, risultati migliori

Perché dovremmo aver bisogno di un paniere di temi azionari incentrato sulla leadership femminile? Attualmente stiamo conducendo un tema per gli investitori incentrato sull’ESG Concentrarsi sui temi ESG è una tendenza che abbiamo colto da tempo e la percentuale di donne nel top management delle aziende fa parte dell’aspetto sociale delle aziende.

Ricerche recenti (cliccare qui e qui) mostrano che avere un team esecutivo maggiormente diversificato per genere porti un impatto positivo sulle prestazioni aziendali. Questa ricerca di S&P Global mostra anche che le società quotate in borsa con più donne nel team di leadership ottengono prestazioni migliori.

L’istogramma in basso illustra la distribuzione delle donne in percentuale dei team di leadership tra 2.600 aziende con un valore di mercato superiore a 5 miliardi di dollari in Nord America, Europa e Asia. La percentuale media di donne dirigenti è di appena il 14,3% e pochissime aziende raggiungono la parità di genere. Questa cifra è molto bassa e mostra il grande cambiamento che si verificherà senza dubbio nei prossimi decenni. Tuttavia, nel frattempo, ci sono diverse aziende che hanno già la parità di genere nel loro gruppo dirigente e queste costituiscono la base del nostro paniere di leadership femminile.

 

Un paniere a trazione femminile

Il paniere è composto da 30 società divise equamente tra Nord America, Europa e Asia Pacifico (Paesi sviluppati). Sono state escluse dall’elenco le aziende con un valore di mercato inferiore a 5 miliardi di dollari. La percentuale media di donne nella leadership esecutiva nelle tre aree geografiche è del 63,2% (Nord America), 52,9% (Europa) e 59,7% (Asia Pacifico).

Le 30 società rappresentano 1,1 trilioni di dollari di valore di mercato con JPMorgan Chase che è la più grande. Ci sono pochi nomi a sorpresa sulla lista ma tra di loro vanno evidenziati il gigante minerario BHP Group e la società di esplorazione di petrolio e gas Woodside Petroleum. La crescita media dei ricavi in ​​queste 30 società è del 12,8%, che è al di sopra della media del mercato, e il ROIC/ROE media è del 13,6%, leggermente al di sopra della media globale. Quindi, nel complesso, siamo di fronte ad un paniere buona qualità. Gli analisti sell-side hanno in media un obiettivo di prezzo superiore del 20% rispetto al prezzo attuale e il rendimento totale medio a 5 anni è stato del 138%, che è migliore dell’indice MSCI World.

La performance rappresentata nel grafico in basso mostra che le società riunite in questo nostro paniere Women in Leadership, a partire dal 2015, hanno prodotto un rendimento totale del 250% rispetto al 101% dell’indice MSCI World. Ovviamente questo riflette una combinazione di sopravvivenza e bias di selezione poiché la performance storica non è un indicatore delle prestazioni future.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti