Mercati, criptovalute: Warren Buffett investe ancora su Nubank

A
A
A
di Redazione 17 Febbraio 2022 | 10:01

Si sa, quando Warren Buffett sposta anche solo una piccola parte del suo immenso capitale c’è sempre un significato, figuriamoci quando il suo investimento non è poi tanto piccolo ma è da un miliardo di dollari americani in azioni della Nubank, la più grande banca dell’America Latina per fintech e scambio di criptovalute, come riportato da Cryptonomist.ch.

Gli investimenti di Warren Buffett in Nubank

A dire il vero non è la prima volta che Warren Buffett investe in crypto, ma andiamo per gradi.

La posizione del miliardario rispetto a questo mondo è sempre stata molto critica nelle parole (forse per strategia), ma se parliamo di fatti, le cose cambiano.

Già in occasione della quotazione di Nubank nella borsa americana aveva investito i primi 500 milioni nella società bancaria con un ritorno di 150 milioni solo al debutto.

Insomma Buffett ci sa fare, ma questo lo sapevamo già. Quello che colpisce in tutto questo non è tanto che sia tornato ad investire in fintech quanto la modalità usata.

L’oracolo di Omaha (così viene chiamato nell’ambiente) ha venduto qualcosa come tre miliardi di dollari di azioni (1,8 miliardi di azioni Visa e 1,3 miliardi di azioni Mastercard) da asset che impattano sull’economia reale così come la conosciamo oggi, per crescere in un settore che oggi viene percepito come la nuova strada della finanza. 

Questo, unito al cambio di sensibilità verso il mondo crypto da parte di un player molto sensibile agli affari e che di solito ha un approccio cauto, fa ben sperare gli investitori per il futuro in questo ambito, mettendo nel mirino copiosi guadagni.

In particolare Easynvest, la piattaforma di trading di Nubank comprata nel 2020, offre l’ETF Bitcoin da giugno 2021; è supportato da QR Asset Management ed è quotato alla Borsa B3.

Il futuro del Bitcoin

Il numero di prodotti di investimento legati alle crypto nel 2021 è quasi raddoppiato passando da 35 a 80 secondo quanto riportato da Bloomberg mentre la valutazione totale delle attività detenute ha raggiunto i 63 miliardi contro i 24 miliardi di dollari di inizio anno.

Secondo Emily Portney, Chief Financial Officer presso la Bank of New York Mellon (altra società nel portafoglio di Buffet), le risorse digitali potrebbero diventare un investimento molto remunerativo man mano che la crescita di Bitcoin andrà avanti. Anche Leah Wald amministratore delegato di Valkyrie, prevede un esponenziale aumento di flussi di capitale nei mezzi di investimento. Nonostante il momentaneo periodo di volatilità di Bitcoin il futuro è visto in maniera rosea.

Infine Greg Weisman, co-fondatore e direttore operativo di Mercuryo, asserisce in un’intervista che: “L’investimento di Nubank può essere etichettato come il modo in cui Buffet sostiene il mondo crypto/fintech senza riprendersi le sue critiche del passato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X