Mercati, Sustainable Ventures Spac bussa a Piazza Affari

A
A
A
di Redazione 22 Febbraio 2022 | 09:01

“Una SPAC che unisce visione imprenditoriale, esperienza manageriale e competenza finanziaria focalizzata sulla transizione verde”. Questa è, a detta del management, Sustainable Ventures, la Special Purpose Acquisition Company promossa, tra gli altri, da Franco Bernabè tramite FB Group, Carlo Calabria con CMC Capital e Manfredi Lefebvre d’Ovidio con Heritage Group.

La società ha presentato presso Borsa Italiana la comunicazione di pre-ammissione funzionale all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e del proprio warrant “Sustainable Ventures” sull’Euronext Growth Milan di Borsa Italiana.

Il collocamento privato inizierà il 22 febbraio con un obiettivo di raccolta pari a 150 milioni di euro. L’inizio delle negoziazioni sull’Euronext Growth Milan è previsto nel mese di marzo 2022.

Franco Bernabè, già Amministratore Delegato di Eni, è stato Presidente e Amministratore Delegato di Telecom Italia e Presidente di GSMA, Cellnex e Nexi. Attualmente è Presidente non esecutivo di Acciaierie D’Italia Holding. CMC Capital è una Corporate Finance Boutique specializzata in attività di M&A, IPO e raccolta di capitale a supporto della crescita delle società fondata da Carlo Calabria con Stefano Soldi e affiancata da Luigi Calabria con Aglaia Capital Partners. CMC Capital vanta un team con una lunga esperienza in operazioni straordinarie, di cui molte nel settore delle energie rinnovabili. Manfredi Lefebvre d’Ovidio è Presidente della holding company industriale Heritage Group che investe con approccio di lungo periodo in società di eccellenza.

L’iniziativa ha sin da subito ricevuto la fiducia e il supporto di importanti player italiani bancari, assicurativi ed industriali: Intesa Sanpaolo, UnipolSai e Camfin Alternative Assets, società del Gruppo Camfin, si sono, infatti, impegnati ad aderire all’offerta, riconoscendo l’unicità e la qualità del progetto e del team con il ruolo rispettivamente di Anchor per Intesa Sanpaolo e di Corporate Partners per UnipolSai e Camfin Alternative Assets, con un impegno di sottoscrizione per ognuno di loro pari al 10% dell’obiettivo di raccolta iniziale.

La società, che nasce in un contesto di mercato in cui la transizione verde rappresenta un elemento trasversale per tutte le principali industry, intende investire in un settore che presenta caratteristiche di solidità, importanti prospettive di crescita e che necessita di una spinta all’innovazione tecnologica guidata da un forte approccio industriale, competenze manageriali di eccellenza e capitali. In tale contesto Sustainable Ventures, ad oggi l’unica SPAC italiana dedicata alla transizione verde, presenta un team altamente qualificato e complementare unico nel suo genere che apporterà alla società target con cui verrà effettuata la business combination, risorse finanziarie, relazioni internazionali e competenze strategiche e manageriali.

L’obiettivo ambizioso di Sustainable Ventures è quello di contribuire allo sviluppo economico sostenibile del Paese. I settori target saranno quelli che beneficiano in modo diretto o indiretto dalla transizione verde, uno dei pillar del PNRR, tra cui, tra gli altri: mobilità sostenibile, economia circolare, fonti rinnovabili di energia e tutti i settori legati alla elettrificazione.

Il Consiglio di Amministrazione di Sustainable Ventures alla data di inizio delle negoziazioni sarà così composto: Fabrizio Palenzona (Presidente); Carlo Calabria (Amministratore Delegato); Franco Bernabè, Manfredi Lefebvre d’Ovidio, Alberto Meomartini (Amministratore Indipendente), Roberta Neri e Fabrizio Palermo. Luigi Calabria, Patrizio Graziani e Stefano Soldi supporteranno la Società, nell’ambito di appositi services agreements, rispettivamente per gli aspetti finanziari, societari e di investimento.

Carlo Calabria: “La ripresa e la crescita economica dei prossimi anni passeranno attraverso la transizione verde. I settori interessati maggiormente da questo processo richiederanno sempre più tecnologie e soluzioni per la piena decarbonizzazione. Ci troviamo quindi di fronte a un mercato con potenzialità rilevanti ed è proprio per cogliere queste opportunità che nasce Sustainable Ventures. Vogliamo mettere a disposizione la nostra esperienza, unita ai capitali che raccoglieremo, a favore di società di eccellenza in grado di poter supportare questo momento di svolta industriale epocale”.

Sustainable Ventures è assistita da Intesa Sanpaolo – Divisione IMI Corporate & Investment Banking (Global Coordinator, Joint Bookrunner e Specialista), Intermonte (Joint Bookrunner e Euronext Growth Advisor), Gianni & Origoni (advisor legale della Società), Chiomenti (advisor legale del Global Coordinator, dei Joint Bookrunner e dell’Euronext Growth Advisor) e KPMG (Revisione).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X