Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Azimut a Salcef

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 10 Marzo 2022 | 11:00

Banca Akros giudica buy:

Azimut con prezzo obiettivo di 31 euro (oggi i risultati del quarto trimestre del 2021), Eni con target price di 16,50 euro (con LiveStream ha annunciato l’intenzione di quotare a Londra New Energy One Acquisition Corporation), Leonardo con fair value di 9,25 euro (su Oto Melara e Wass il management intende tener conto dello scenario in evoluzione della difesa europea) e Salcef con obiettivo di 25 euro in vista dei risultati del 2021 in calendario il 16 marzo.

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con obiettivo di 31 euro (oggi i risultati del 2021), Datalogic con fair value di 21,80 euro (oggi i risultati del 2021), Il Sole 24 Ore con target di 0,84 euro (il 15 marzo i risultati del 2021), Reply con obiettivo di 157 euro, ridotti però dai precedenti 185 euro in vista dei risultati del 2021 che saranno diffusi il 15 marzo e Telecom Italia con target di 0,40 euro (sebbene Vivendi abbia svalutato Tim per 728 mln).

Mediobanca valuta outperform:

BFF banking Group con prezzo obiettivo di 9 euro (l’azionista Equinova intende vendere fino al 7,6% del capitale attraverso un accelerated book-building), Enel con target price di 8,20 euro (Reuters ha pubblicato che Enel ha detto che è stato utile per l’Italia avere due terminali Lng aggiuntivi per essere meno legati ai gasdotti e che la società sarebbe disponibile a riprendere il progetto dell’impianto di Porto Empedocle), Esprinet con fair value di 10,60 euro in scia alla trimestrale, Inwit con obiettivo di 12,50 euro (l’ad Giovanni Ferigo ha detto che l’azienda valuterà il potenziali acquisizioni di torri di medie dimensioni in Europa entro il 2023), Iren con fair value di 3,20 euro (con Sorgenia, secondo Reuters, sarebbe pronta a costruire un rigasificatore nella piana di Gioia Tauro), Leonardo con target di 10 euro (accordo per nuovi quattro AW609), Lu-Ve con obiettivo di 26,50 euro (nuova linea di produzione per refrigeranti naturali), Rai Way con fair value di 6,40 euro (il decreto sulla partecipazione della Rai in Rai Way fisserebbe la partecipazione minima al 30% secondo quanto riportato dalla stampa), Salcef con target di 26,50 euro (ha annunciato l’acquisizione di PSC Group), SeSa con obiettivo di 196 euro in vista della trimestrale in calendario l’11 marzo e Sit con fair value di 13,60 euro in scia alla Commissione Europea che ha proposto il suo piano per rendere l’Europa indipendente dai combustibili fossili russi.

Equita giudica buy:

Ariston con target di 11,10 euro (pompe di calore: ulteriore potenziale boost dall’Unione Europea), Atlantia con obiettivo di 19,30 euro (l’11 marzo il nuovo business plan), Erg con fair value di 34 euro, migliorato del 9% (le prospettive stanno migliorando per il
maggiore impegno per l’elettrificazione e le energie rinnovabili), Exor con target di 85 euro ridotto però dell’11% dopo il lancio di un buyback da 10 mln di euro, Poste Italiane con obiettivo di 14 euro (ha riattivato la piattoforma per la cessione dei crediti fiscali), Salvatore Ferragamo con fair value di 22 euro in scia ai risultati del 2021 e UniCredit con target di 16 euro (prevede svalutazioni del proprio business in Russia, inclusa l’esposizione cross-border, per un ammontare intorno a 7,4 mld di euro).

Kepler Cheuvreux assegna un buy a:

Italmobiliare con fair value di 17,20 euro in scia ai risultati del 2021.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X