Mercati, Spindox: prosegue lo sviluppo di ricavi e margini. L’analisi

A
A
A
di Redazione 11 Marzo 2022 | 13:01

Spindox è approdata sull’Euronext Growth Milan lo scorso 6 luglio ed ha chiuso il 2021 con ricavi aumentati del 18% a 66,7 milioni e una marginalità salita all’8% (7,2% nel 2020). Un risultato che, dichiara Giulia Gesti, Presidente della società, “rafforza il trend degli ultimi anni come si evince dal Cagr 2017-2021 pari a +21%”. Vira in positivo la posizione finanziaria netta (da debiti per 2,2 milioni a cassa per 0,6 milioni) grazie ai 7,5 milioni di cassa generata dalla gestione operativa e ai 6,1 milioni connessi all’ingresso in Borsa destinati, tra l’altro, alla recente acquisizione del 100% del gruppo Plan Soft. Operazione che ha consentito alla società di entrare nel mercato dei servizi ICT per l’industria farmaceutica. In questo scenario, ecco di seguito l’analisi fondamentale su Spindox elaborata dagli analisti di Market Insight.

        1. Modello di Business
        2. Ultimi Avvenimenti
        3. Conto Economico
        4. Stato Patrimoniale
        5. Strategia
        6. Outlook
        7. Borsa

Modello di Business

Spindox opera nel mercato dei servizi e dei prodotti ICT (Information & Communication Technology) sostenendo l’innovazione del business dei propri clienti, affiancandoli per ridisegnare le loro strategie nello scenario competitivo digitale, progettare nuovi prodotti, nuovi servizi e nuove esperienze e migliorarne l’efficienza e le performance operative.

In particolare, la società opera in cinque ambiti:

  • Consulenza: IT governance, business analysis, design (strategy, service, product, experience);
  • Servizi ICT: system integration, sviluppo software, manutenzione applicativa, supporto alle operations, help desk/service desk, ingegneria di rete, gestione di infrastrutture hardware e software, qualità del software;
  • Cyber Security: servizi e soluzioni di nuova generazione per la sicurezza, la threat intelligence e la gestione dei rischi ICT;
  • Tecnologia AI: Ublique©, piattaforma di continuous intelligence a supporto dei processi decisionali complessi;
  • Ricerca: progetti di prototipizzazione/industrializzazione, discovery di nuovi prodotti e innovazione estrema, principalmente negli ambiti dell’intelligenza artificiale (computer vision, natural language processing, ottimizzazione, predizione e simulazione), dell’Internet of Things (IoT) e della modellazione 3D.

Ultimi Avvenimenti

A metà febbraio la società ha comunicato i dati preliminari relativi al 2021. I ricavi segnano un aumento del 18% a 66,7 milioni, sostenuti in particolare dal positivo andamento del mercato Automotive, dopo un complicato 2020, e GDO, grazie al successo dell’offerta di Spindox relativa all’Intelligenza Artificiale.

“Un risultato che rafforza ulteriormente la tendenza già consolidata negli ultimi anni, come dimostra il valore del Cagr 2017-2021 pari al +21%.” ha dichiarato Giulia Gesti, Presidente della società.

L’Ebitda si porta a 5,3 milioni (+30,2% ), pari all’8% dei ricavi (7,2% nel 2020) beneficiando, oltre alla crescita del business, della maggiore efficienza realizzata. La posizione finanziaria netta presenta liquidità nette per 0,6 milioni, rispetto al debito netto di 2,2 milioni di un anno prima, a cui hanno contribuito gli oltre 6 milioni introitati con la quotazione e i 7,5 milioni di flussi di cassa generati dalla gestione operativa. Risorse in parte assorbite dall’acquisizione di Plan Soft per l’esborso finanziario e il debito per i pagamenti che verranno effettuati dopo il 2021, per un importo complessivo di 9,7 milioni, oltre a investimenti netti per 1,1 milioni.

Si ricorda che la società ha fatto l’ingresso in Borsa il 6 luglio, preceduto dall’IPO che ha consentito di raccogliere oltre 6 milioni di nuove risorse che saranno indirizzate a sostegno del percorso di crescita organica ma soprattutto alle operazioni di M&A.

In questa direzione e in linea con la strategia di sviluppo del business, si inquadra l’acquisizione del gruppo Plan Soft (avvenuta nell’ultimo trimestre 2021) per un investimento complessivo pari a 9,7 milioni. Tale importo comprende anche il valore della PFN di Plan Soft (positiva per 2,1 milioni) e asset – poi riacquistati dalla precedente proprietà – per un ulteriore valore di 1,5 milioni. L’acquisizione consente a Spindox di entrare nel mercato dei servizi ITC per l’industria farmaceutica, che presenta significative prospettive di crescita, e di penetrare in Toscana, area non ancora coperta.

Sul fronte operativo, a metà dicembre Spindox e Oplium Ltda, società brasiliana specializzata in ambito cybersecurity, hanno siglato un’intesa per fornire prodotti e servizi destinati alla sicurezza digitale. L’accordo prevede la costituzione di una nuova società, Oplium Italia Srl (51% Spindox e 49% d Oplium Ltda), destinata a portare, in esclusiva, sul mercato italiano il portafoglio di prodotti e servizi di Oplium Ltda. Spindox al fine di sostenere la realizzazione del business plan della nuova iniziativa, effettuerà un investimento complessivo, a titolo di capitale, nella joint venture pari a 2 milioni nel triennio 2022-2024, di cui euro 900 migliaia nel primo trimestre 2022. Oplium Ltda contribuirà mettendo a disposizione il suo know-how e il suo portafoglio prodotti.

Clicca qui per continuare a leggewre l’analisi fondamentale su Spindox di Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X