Mercati: l’analisi mensile di Fida

A
A
A
di Redazione 11 Marzo 2022 | 14:31

“Febbraio si conferma complessivamente negativo sui mercati finanziari, ma con un lieve miglioramento rispetto a gennaio per quanto riguarda gli asset azionari. Solo perà il 15% delle categorie azionarie a specializzazione geografica è in attivo (a gennaio erano l’11%)”. Ad affermarlo è Monica Zerbinati, analista finanziario di FIDA, che di seguito illustra più nel dettaglio l’analisi mensile.

Il rendimento medio è negativo di circa tre punti percentuali, con una dispersione dei rendimenti stabile. In testa troviamo l’Australia (+4%) anche grazie all’apprezzamento del dollaro australiano (+2,8%). Compaiono poi alcuni mercati emergenti come Indonesia, Thailandia, America Latina e Africa. Tra le specializzazioni settoriali troviamo i rendimenti record dei metalli e minerali, sia preziosi che industriali. Per i prodotti obbligazionari invece il quadro è in peggioramento rispetto al periodo precedente, già negativo: meno dell’8% delle categorie sono in attivo ed il rendimento medio scende a -2,2%. Tra i relativamente pochi strumenti in allungo figurano principalmente prodotti con politiche che traggono vantaggio dall’inflazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X