Asset allocation, India: un’opportunità per il medio-lungo termine

A
A
A
di Redazione 25 Marzo 2022 | 14:31

Sul fronte macroeconomico, il PIL dell’India ha registrato un incremento del 5,4% su base annua nel terzo trimestre dell’esercizio 2022, pari a -60 punti base rispetto alle stime di consenso, e la previsione sul PIL dell’esercizio 2022 dell’Ufficio nazionale di statistica indiano è stata rivista al ribasso dal 9,2% all’8,9% a/a. L’inflazione dei prezzi al consumo si è attestata al 6% a/a a gennaio, in rialzo dal 4,9% di novembre e dal 5,6% di dicembre. Aumentano le difficoltà sul fronte dell’inflazione e dei saldi della bilancia commerciale in seguito all’incremento dei prezzi del greggio. La banca centrale indiana, la Reserve Bank of India, ha deciso di non ritoccare i tassi a febbraio e per il momento mantiene una posizione accomodante a favore della crescita.

In questo scenario, ecco di seguito la view di Bhuvnesh Singh, gestore azionario Asia ex Japan e India di Comgest.

Apollo, la più grande catena di ospedali dell’India, è stato tra i titoli che hanno maggiormente contribuito alla performance del fondo durante il mese. I risultati trimestrali della società indicano una netta crescita sia dei ricavi sia della redditività in tutti i segmenti. Le aree potenziali di ulteriore crescita includono il ritorno dei pazienti internazionali a margine più alto e la monetizzazione dell’attività digitale, Apollo 24×7.

Anche Varun Beverages e PVR Limited hanno registrato una performance mensile relativamente buona. Per quanto riguarda Varun Beverages, continuiamo a prevedere l’acquisizione di quote di mercato nei territori meridionali e occidentali a seguito dell’acquisizione dei diritti di franchising di PepsiCo da parte della società in queste regioni. La performance di PVR, il leader indiano dei cinema multisala, sarà probabilmente trainata dalla normalizzazione dei flussi di spettatori e dalla disponibilità di contenuti man mano che l’emergenza Covid-19 rientrerà.

Nonostante qualche difficoltà nel breve periodo, riteniamo che l’economia indiana dovrebbe continuare a crescere in modo vigoroso nei prossimi cinque anni. Restiamo focalizzati sul nostro approccio bottom-up e continuiamo a ricercare opportunità nei titoli quality growth.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X