Sempre più spazio per l’immobiliare

A
A
A
di Marcella Persola 6 Agosto 2008 | 14:30
Anche i fondi pensione hanno iniziato ad allocare sempre più risorse nell’immobiliare. Lo conferma uno studio di Invesco. In particolare i fondi pensione svizzeri.

L’asset immobiliare diventa sempre più importante. A confermarlo una ricerca di Invesco. L’European Institutional Asset Management Survey (EIAMS), in cui si conferma l’importanza del settore immobiliare per diversi investitori

Nella nuova edizione della survey condotta dalla società di gestione inglese emerge come tendenza  il maggiore peso dell’allocazione degli investimenti nel settore immobiliare, confermandosi principale settore d’investimento in molti mercati europei.

Secondo lo European Institutional Asset Management Survey (EIAMS), che segue lo sviluppo degli investimenti alternativi a partire dal 2002, il settore immobiliare sta emergendo come la più importante forma alternativa d’investimento nel periodo di tempo considerato.  Infatti la maggior parte degli investitori istituzionali europei che hanno partecipato al sondaggio hanno dichiarato di essere intenzionati ad aumentare l’allocazione del loro portafoglio verso l’immobiliare.

E dalla ricerca è emerso inoltre che è circa del 5 per cento la percentuale investita nell’immobiliare e che sono soprattutto i fondi pensione ad allocare risorse nell’immobiliare. In particolare I fondi pensione svizzeri, ad esempio, investono il 22% del loro patrimonio totale nell’immobiliare, seguiti dai fondi britannici e irlandesi, che investono il 9% in beni immobili, mentre i fondi pensione tedeschi, italiani e del Benelux allocano più del 7% in questa classe d’investimento.

A livello europeo, i fondi pensione di dimensioni grandi e medie investono mediamente il 10% nell’immobiliare.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti