Star Trader: Greg Coffey decide per Londra

A
A
A
Avatar di Marco Mairate 5 Agosto 2008 | 10:00
Può un giovane di 32 anni creare scompiglio nel mondo degli investimenti alternativi? Si se il suo nome è Greg Coffey, trader tra i più pagati al mondo, che lo scorso anno ha incassato uno stipendio da 150 milioni di dollari.

Alla fine ha scelto Londra. Greg Coffey, uno dei gestori hedge più pagati al mondo, ha sciolto il mistero sui piani futuri e ha deciso di aprire la propria società hedge a Londra e non in Svizzera come ipotizzato da molti.

Coffey, che in ottobre lascerà l’ottimo lavoro presso GLG Partners, lo scorso aprile ha creato non poco scompiglio nell’ambiente hedge e soprattutto in casa GLG. Quando infatti il trader annunciò la decisione di lasciare il gestore da 24 miliardi di dollari, i titoli GLG a New York crollarono di oltre dieci punti percentuali e gli investitori prelevarono dalla casse della società oltre 3 miliardi di dollari.

Il motivo? Coffey, gestore di diversi fondi per GLG tra cui il fondo l’Emerging Markets, sarebbe ‘responsabile’ di circa la metà dei 679 milioni di dollari di commissioni che GLG ha generato nel 2007. In aggiunta, dal 2004 al 2007, il gestore dei record ha messo a segno un progresso sugli asset da lui gestiti del 68,58%.

Nel 2006, un altro pezzo pregiato della scuderia di GLG, Philippe Jabre, lasciò Londra per la Svizzera. In quel caso però la partenza di Jabre era legata più alla causa che lo aveva visto imputato per insider trading e che gli costò una multa da 750.000 sterline.

Nessuno sa esattamente cosa farà Coffey a Londra; di certo però GLG da mesi sta preparando il campo a chi dovrà sostituire il giovane trader.  Jamil Baz sarà il nuovo executive chief investment strategist del gruppo , mentre Bart Turtleboom e Karim Abdel-Motaal serviranno invece a rimpiazzare Coffey insieme a Driss Ben-Brahim.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X