Mercati, Ftse Mib pronto per un colpo di reni

A
A
A
di Fabio Pioli 15 Aprile 2022 | 08:35

Non è ancora così scontato ma, se dovesse accadere quello che avviene di norma, assisteremmo a un movimento dei prezzi del future sull’indice Ftse Mib fino alle sue resistenze più forti, poste in area 25.000 le prime e 26.000 circa le seconde (Figura 1).

Fig 1. Future Ftse Mib – Grafico giornaliero

E se ciò avvenisse, poi cosa accadrebbe dopo? Posto che l’ interpretazione grafica che si da in Figura 2 fosse giusta, poi si crollerebbe sotto i 21.065 punti, il minimo precedente.

Fig 2.. Future Ftse Mib 40 – Grafico giornaliero.

Uno dei titoli che ha maggiormente le carte in regola per cogliere questo rimbalzo è Banco BPM, che ha rotto la scorsa settimana la resistenza statica posta a 2,976 euro e che presenta qiondi gli elementi giusti per proseguire il suo trend fino quantomeno ad uno dei possibili obiettivi, che è rappresentato dai 3,55 euro. L’ operazione necessita di uno stop-loss a 2,125 euro (Figura 3).

Fig 3 Banco Bpm– Grafico settimanale

Non ha invece ancora esoresso tutto il suo potenziale ribassista Cattolica Assicurazioni: con il superamento ribassista dei 6,20 euro nei mesi scorsi, il titolo è ritornato ribassista di lungo periodo. Ciò implicherebbe un obiettivo di prezzi almeno di 4,42 euro. Stop-loss necessario a 7,24 euro (Figura 4).

Fig 4 Catolica Assicurazioni – Grafico mensile

A cura di Fabio Pioli, trader, analista finanziario e Fondatore di CFI (www.cfionline.it)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X