Azimut Marketplace: oltre 90 mln di operazioni richieste in sei mesi

A
A
A
di Redazione 20 Aprile 2022 | 14:15

Azimut Marketplace, piattaforma lanciata dal gruppo Azimut e da STEP 4 Business, nei primi 6 mesi ha assistito a una crescita progressiva e costante del numero di clienti: oltre 2.300 PMI registrate, 95 milioni di euro di operazioni di credito e finanziamento richieste e il 97% di clienti con conti aziendali aggregati. Un’ulteriore conferma del fatto che, in uno scenario economico senza dubbio complesso, Azimut Marketplace stia fornendo una risposta estremamente concreta alle richieste degli imprenditori: accesso al credito, semplificazione dell’offerta e della richiesta di servizi finanziari.

La piattaforma è stata presentata sul mercato mettendo a disposizione delle imprese i principali servizi finanziari di alcune delle società leader del fintech, come Azimut Direct (finanza per la crescita), CRIF (aggregazione completamente gratuita dei vari conti correnti e strumenti di fatturazione elettronica oltre a soluzioni di finanza agevolata), Ebury (pagamenti internazionali in valuta), October (finanziamenti istantanei), Workinvoice (anticipo fatture digitale) e Satispay (pagamenti digitali). Oggi Azimut Marketplace annuncia un significativo ampliamento dell’offerta con nuovi prodotti e servizi, riuscendo così a coprire tutte le aree di bisogno di un’impresa. Anche a seguito della recente iscrizione all’elenco dell’OAM come agente nei servizi di pagamento, la piattaforma è stata arricchita con i servizi di nuovi partner di primissimo piano sullo scenario fintech italiano ed internazionale:

–   Qonto, soluzione di gestione finanziaria e contabile aziendale con oltre 220.000 clienti in quattro mercati tra cui l’Italia, che mette a disposizione un conto business pensato per le piccole e medie imprese con condizioni riservate agli iscritti ad Azimut Marketplace;

–   Opyn, il principale marketplace di lending per le PMI in Italia (con oltre 550 milioni di euro erogati), che permetterà di richiedere ulteriori soluzioni di finanziamento digitali di medio-lungo termine anche grazie ad Azimut Capital Tech, società nata dalla collaborazione fra Azimut e Opyn per rafforzare un approccio sinergico volto a realizzare servizi sempre più integrati;

–   Mamacrowd, la più importante piattaforma italiana per operazioni di equity crowdfunding che permette di investire nelle migliori startup e PMI italiane;

–  Vedrai, startup innovativa che offre soluzioni di Intelligenza Artificiale di supporto nei processi decisionali aziendali, valutando ed effettuando previsioni riguardanti il prezzo delle materie prime, i trend di mercato e le fluttuazioni dei tassi di cambio;

–  Amazon Pay, soluzione integrabile direttamente su un sito eCommerce e che offre un’esperienza di pagamento rapida e sicura permettendo al cliente di usare le informazioni di pagamento memorizzate nel proprio account Amazon;

–   CRIF e Azimut Direct, già partner della piattaforma dal lancio, completano l’offerta con cyber security, corporate advisory per il supporto e l’internazionalizzazione dell’impresa e servizi di valutazione ESG (environmental, social, governance); per quanto concerne la sostenibilità, tema di estremo interesse per tutte le piccole e medie imprese italiane, a breve verrà integrata sulla piattaforma anche la soluzione di Up2You, start-up innovativa che permette di ridurre e compensare le emissioni di CO2 e comunicare l’impegno ambientale in maniera corretta, senza rischiare di cadere nel greenwashing.

Sono numerose, inoltre, le collaborazioni che sono state attivate con realtà attive a livello nazionale e locale: da FIPE – Confcommercio – con cui lo scorso 3 marzo è stato sottoscritto un accordo per dare accesso ad offerte personalizzate e a condizioni di favore agli associati del settore della ristorazione e dell’intrattenimento che utilizzano Azimut Marketplace a network di commercialisti come la rete professionale costituita da Revilaw Consulting, e con SME Connect, realtà europea che promuove opportunità di cooperazione tra le imprese associate, mettendole in collegamento con università, think tank e centri di ricerca attivi in ambiti tecnologici specifici.

Marco Montagnani, AD di Azimut Marketplace, aggiunge: “La forte scommessa di Azimut Marketplace by STEP sull’innovazione tecnologica, sull’open banking e sulla creazione di un ecosistema fintech completo, grazie alla collaborazione con i migliori player del settore, si sta rivelando vincente. Gli imprenditori e le piccole e medie imprese, in un momento senza dubbio complesso per l’economia del paese, sanno di poter contare su un nuovo, unico punto di riferimento che racchiude tutto il meglio dei servizi finanziari digitali, accessibili in maniera semplice e sicura su una piattaforma completamente gratuita. L’arricchimento dell’offerta rende Azimut Marketplace una delle piattaforme digitali dedicate alle piccole e medie imprese più ricche e complete”.

Paolo Martini,ad e direttore generale di Azimut Holding, commenta: Azimut Marketplace fa parte dell’ecosistema Fintech composto da 10 aziende su cui, come Gruppo, abbiamo investito negli ultimi anni e grazie anche al quale Azimut oggi si propone come alternativa ai canali bancari tradizionali per supportare i 5 milioni di PMI in Italia. Con lo stesso impegno con il quale abbiamo reso democratici ed accessibili a un pubblico retail gli investimenti in economia reale, con oltre 30.000 clienti, e ricadute positive sull’economia del nostro Paese e sulle imprese, vogliamo ora rendere efficaci, convenienti e democratici i servizi finanziari per le aziende oggi più importanti che mai considerato il contesto che stiamo vivendo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X