Mercati: correlazioni tra inflazione ed S&P 500

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 16 Maggio 2022 | 09:07

L’inflazione continua a essere un problema. Uno di questi problemi è il modo in cui un tasso di inflazione relativamente alto influisce sulle valutazioni del mercato azionario.

Si prenda per esempio il rendimento reale dei guadagni, che attualmente è negativo. Un evento raro. Di conseguneza, è diventa d’obbligo chiedersi come si comporta il mercato azionario a seguito di un rendimento degli utili reali negativo.

Il grafico sottostante elaborato da Chart of The Day aiuta a rispondere a questa necessità mostrando sette intervalli di tassi di inflazione rispetto al conseguente guadagno medio dell’S&P 500 nei successivi 12 mesi.

Rtisultato: il mercato azionario ha, in media, ottenuto performance migliori con un rendimento degli utili reali superiore al 2%.

Perché ciò accada nel prossimo futuro, l’inflazione quindi dovrà diminuire. E in modo significativo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti