Mercati: la correzione in atto è ancora ben al di sotto la media storica

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 20 Giugno 2022 | 09:07

A causa di tutta una serie di problemi (inflazione, aumento dei tassi di interesse, guerra, pandemia endemica, ecc.), il mercato azionario ha dovuto negli ultimi mesi lottare con l’Orso. Che sembra avere la meglio su Toro.

Nel dettaglio, l’indice Dow Jones è attualmente in calo del 18% rispetto al picco di inizio gennaio.

Ma come si confronta statisticamente l’attuale correzione del mercato azionario con le altre accusate negli anni passati? Per rispondere a questa domanda, gli analisti di Chart of The Day hanno elaborato un grafico che presenta le performance della correzione corrente (punto arancione) rispetto a tutte le altre principali correzioni dal 1900.

Risultato: a oggi, l’attuale correzione potrebbe essere classificata come di durata relativamente breve e di entità relativamente bassa rispetto alla media. Vale la pena notare che la metà di tutte le principali correzioni del mercato azionario è durata meno di 210 giorni di negoziazione (o circa dieci mesi).


Con quale frequenza si verifica un importante mercato ribassista? Dal 1900, ci sono state 31 importanti correzioni del mercato azionario misurate dal Dow o circa una ogni 3,9 anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X