Mercati Asiatici : Il Giappone al bivio

A
A
A
di Redazione 13 Agosto 2008 | 07:44
L’Asia sta vivendo un periodo di grandi cambiamenti sociali che inevitabilmente finiranno per contribuire a ridisegnare anche l’economia della regione.

Nella mattinata sono stati comunicati due dati estremamente importanti che mettono Giappone e Cina a confronto e che registrano rispettivamente:

– La frenata dell’economia giapponese nel secondo trimestre del 2008 con il Pil che segna nel periodo aprile-giugno un saldo negativo del 2,4% su base annua e dello 0,6% rispetto ai tre mesi precedenti.

– La crescita sostenuta delle vendite al dettaglio in Cina del 23.3%. Dato che arriva dopo l’inattesa crescita delle esportazioni del mese scorso e dopo il dato di ieri che vede l’inflazione in diminuzione.

Cosa possiamo aspettarci con uno scenario simile ? C’e’ una piccola notizia di questa mattina che sotto certi aspetti è illuminante : La Corea del Nord e il Giappone hanno raggiunto un accordo finalizzato allo svolgimento di una nuova inchiesta sul rapimento di alcuni cittadini giapponesi avvenuto ad opera di Pyongyang tra gli anni ‘70 e gli ‘80. Lo hanno riferito alcuni funzionari, precisando che l’intesa apre la strada ad un ammorbidimento delle sanzioni applicate da Tokyo alla Corea del Nord. L’intesa, annunciata questa mattina dopo due giorni di colloqui in Cina, prevede che la Corea completi le indagini nei prossimi mesi, consentendo l’accesso dei giapponesi a documenti, interviste e alle altre fonti per verificarne i risultati. Quando l’apposito comitato comincerà ad operare, il Giappone darà il via libera ad alcuni voli tra i due Paesi e sospenderà le restrizioni ora imposte alla libera circolazione tra i due Paesi.

La Corea del Nord è un alleato storico della Cina e la Cina con i consumi interni in aumento esponenziale potrebbe permettere al Giappone, una volta superati i vecchi rancori, di vivere un nuovo periodo d’oro godendo di una accesso agevolato a quello che si prospetta essere il mercato che fornirà i nuovi ricchi consumatori che prenderanno il posto dei sempre più indebitati americani.

E’ giunto il momento in cui storie e culture differenti, nella comune radice confuciana potranno trovare possibili convergenze.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X