Investire in cripto: benefici e rischi

A
A
A
di Redazione 27 Giugno 2022 | 12:29

Lo spettacolare crollo della criptovaluta Terra (Luna) e della sua stablecoin UST, ossia la criptovaluta equivalente del dollaro USA, ha causato forti perturbazioni sull’intero mercato delle criptovalute, attirando attacchi speculativi e una svendita in preda al panico da parte dei proprietari di Luna che hanno perso fiducia negli sviluppatori. Torna dunque alla ribalta il tema della sicurezza e dei migliori modi di investire in criptovalute.

In questo scenario, ecco di seguito la view di Walid Koudmani, Chief Market Analyst XTB.

Investire nel mercato delle criptovalute è sempre stato associato ad un alto rischio

Negli ultimi anni, gli investimenti in valute alternative hanno riscosso un grande interesse da parte degli investitori. Una delle principali forme di investimento consiste nell’acquistare criptovalute negli exchange, in cui è possibile acquistare e vendere token direttamente sul mercato. Tra i principali punti di forza degli exchange, vi è la loro vasta gamma di offerte che consente agli investitori di avere accesso a centinaia di valute digitali in un unico luogo. Inoltre, effettuando una transazione di acquisto su un exchange, l’investitore diventa proprietario della criptovaluta acquistata, che viene in seguito depositata nel suo portafoglio di scambio. Altro vantaggio dell’investimento su alcuni exchange è la possibilità di scambiare diversi token tra loro, operazione che liquida in modo significativo il trading e consente di rispondere rapidamente ai cambiamenti del mercato.

Tuttavia, gli exchange di criptovalute il più delle volte non hanno organismi di supervisione esterni che ne regolano la sicurezza. Inoltre, a differenza degli istituti finanziari vigilati, non sono membri di fondi di garanzia che hanno la garanzia di recuperare, in tutto o in parte, i fondi o le attività degli investitori in caso di crollo di tale istituto. Sfortunatamente, la storia mostra anche che questi scambi non sono sempre un luogo sicuro in cui conservare i propri token: molti di loro sono già stati violati o semplicemente sono scomparsi dal mercato insieme ai token dei loro utenti.

Uno dei più grandi attacchi hacker in termini di numero di Bitcoin rubati è l’attacco del 2014 al più grande scambio di criptovalute: Mt.Gox. I suoi utenti hanno perso oltre 850.000 Bitcoin, per un valore di quasi 500 milioni di dollari. C’è stato poi un altro caso di recente. Gli hacker hanno sfruttato un difetto nel software del portafoglio digitale Ronin, consentendo agli utenti di scambiare criptovalute utilizzate su varie reti blockchain. Sono state così rubate criptovalute Ethereum e USD Coin per un valore di oltre 600 milioni di dollari. Vale la pena notare che i creatori di questo portafoglio hanno rilevato l’attacco di hacking solo 5 giorni dopo che era stato effettuato. Non sorprende quindi che vi siano dubbi sulla sicurezza degli investimenti sugli exchange di criptovalute.

Se non gli exchange, allora come?

Un’alternativa al trading sugli scambi di criptovaluta sono le piattaforme di trading dei broker regolamentati. La piattaforma di investimento di XTB consente di acquistare e vendere CFD (Contracts For Difference) o contratti per differenza – strumenti derivati che consentono di speculare sul prezzo di strumenti finanziari, tra cui le criptovalute.

Una caratteristica dei CFD è la leva, che permette di impegnare solo una parte del capitale che sarebbe necessaria nell’investimento tradizionale. In XTB, la leva per i CFD sulle criptovalute è 1:2, il che significa che l’investitore ha bisogno solo del 50% del valore della transazione per effettuare un ordine. Tuttavia, va ricordato che il trading con leva comporta un rischio di investimento aggiuntivo, in quanto se da un lato può aumentare i profitti, anche le potenziali perdite vengono amplificate allo stesso modo. Per questo è importante capire come gestire il proprio rischio.

Fare trading con i derivati, come i CFD, permette inoltre agli investitori di investire nei ribassi, ovvero di assumere la cosiddetta posizione di investimento corta. Ciò significa che l’investitore può cercare opportunità di investimento e guadagnare, non solo quando i prezzi salgono, ma anche quando scendono, il che rende il trading più flessibile.

Negli investimenti, non solo in criptovalute, è anche fondamentale mantenere la possibilità di depositi e prelievi convenienti e veloci. XTB fornisce diversi metodi di deposito, inclusi depositi con carta di credito, BLIK, PayPal. È possibile ordinare in qualsiasi momento, in modo rapido e conveniente, un prelievo di fondi, che raggiungerà in modo sicuro e diretto il conto bancario dell’investitore, spesso lo stesso giorno.

La sicurezza è una delle maggiori preoccupazioni per gli investitori. XTB è un broker regolamentato dalla legge e controllato da rinomate istituzioni come ESMA e FCA. I fondi dei clienti sono tenuti in conti segregati, il che significa la loro separazione dai fondi dell’azienda. Questo è importante, perché se non vi è segregazione dei fondi, sussiste il rischio che i fondi possano essere trattati come beni aziendali e rilevati a beneficio dei creditori. I broker regolamentati, in molti casi, partecipano ad uno schema di compensazione che protegge i fondi depositati dai loro clienti.

Tra i principali broker globali, XTB, proprio nel mese più turbolento per le criptovalute, ha raggiunto la soglia di 500.000 clienti, scalando il mercato FX/CFD e confermandosi, secondo la più autorevole fonte del settore, Finance Magnates, tra i primi cinque broker mondiali in termini di numero di clienti attivi. Alla base dello sviluppo, un trend di crescita costante e sistematico che ha visto XTB, nel primo trimestre del 2022, acquisire 55,3 mila nuovi clienti per attestarsi a quota 481,9 mila dopo che nel 2021 il numero di clienti era passato da 255,8 mila a 429,2 mila, segnando un +68% a seguito di un 2020 con tasso di crescita simile (+71%).

Il mondo delle cripto: analisi e investimenti

Tali argomenti saranno trattati nel webinar “Il mondo delle Cripto: Analisi e Investimenti”, in esclusiva XTB, insieme a Mauro Caimi, Financial Quantitative Trader e Partner esterno XTB, che ci porterà alla scoperta del mercato delle criptovalute, analizzando i nuovi trend e i meccanismi alla base delle blockchain più importanti. Inoltre, al termine dell’evento, sarà possibile partecipare ad un quiz che darà la possibilità di vincere il corso basic su come investire in criptovalute di Mauro Caimi.

Per scoprire di più sul webinar cliccare qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti