Criptovalute: la svizzera PostFinance lancia una piattaforma di trading e custodia

A
A
A
di Redazione 13 Luglio 2022 | 12:59

In Svizzera il ramo bancario delle poste, PostFinance, rappresenta la quinta banca al dettaglio ed entro il 2024 lancerà la propria piattaforma di exchange per fare trading e custodia di Bitcoin, come riportato da Cryptonomist.ch.

In una nota, PostFinance, che si occupa del servizio postale in Svizzera, fa sapere che entro il 2024 lancerà il suo exchange di criptovalute.

Il servizio sarà custodial, ovvero provvederà anche alla custodia delle crypto, e, inoltre, consentirà l’operatività per fare trading. 

Post Finance si dice essere stata da sempre molto aperta a questa tipologia di asset, anche se, secondo le fonti di The Cryptonomist, l’ente avrebbe chiuso negli anni tanti conti intestati ad aziende più o meno coinvolte nel mondo delle criptovalute.

Ad ogni modo, da ora in poi, i 2.69 milioni di clienti di PostFinance potranno detenere, tradare ed effettuare pagamenti online, direttamente accedendo dall’app alla piattaforma di exchange.

Il servizio contribuisce alla diffusione dell’asset delle valute digitali e ovviamente allarga la base di persone con Bitcoin in portafoglio. 

Sandra Lienhart, responsabile del retail banking di PostFinance, ha dichiarato: “I nostri clienti desiderano un accesso diretto a questo mercato attraverso la loro banca interna. Data la crescente istituzionalizzazione delle criptovalute negli ultimi 18 mesi, questo è il momento ideale per entrare nel mercato”.

Già in passato PostFinance aveva lanciato un’app per criptovalute chiamata Yuh. Se ne parlava infatti dal maggio 2021, quando venne pubblicata su Apple App Store o Google Play Store.

L’app, al tempo, venne finanziata proprio da PostFinance insieme a Swissquote e consentiva di investire in 13 criptovalute.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti