Mercati, criptovalute: “Bitcoin Musk”, nuovo progetto o fake?

A
A
A
di Redazione 17 Agosto 2022 | 10:31

In questi giorni su Twitter sta ottenendo una discreta attenzione l’hashtag #Bitcoinmusk. In molti però si stanno chiedendo cosa sia in realtà Bitcoin Musk, come riportato da Cryptonomist.ch.

Bitcoin Musk: nuovo progetto crypto o fake?

Bisogna subito specificare che non è un progetto che abbia a che fare con Elon Musk. Inoltre non ha nemmeno specificatamente a che fare con Bitcoin.

In altre parole è un progetto che cerca di attirare attenzione ed interesse sfruttando il nome di Bitcoin e di Musk.

Infatti non a caso in questo momento ha in pre-sale un nuovo token, chiamato BTCMUSK, che non risulta ancora scambiabile sui mercati.

Si tratta pertanto di un’iniziativa pubblicitaria tutt’altro che seria che cerca di convincere le persone ad acquistare un loro token spacciandolo come qualcosa che abbia a che fare con Bitcoin e Musk, ma che in realtà non c’entra nulla nè con la principale criptovaluta nè con il CEO di Tesla.

Sul loro scarno sito non c’è nemmeno riportata la blockchain su cui dovrebbe essere emesso il loro token BTCMUSK, che tuttavia viene già venduto nella speranza probabilmente che qualcuno poco attento si confonda pensando ad esempio che questo progetto sia una sorta di Bitcoin di Elon Musk. 

Da notare inoltre che sullo stesso sito evitano di utilizzare il nome di battesimo di Elon Musk, e non scrivono mai da nessuna parte che il loro progetto non c’entra né con lui né con Bitcoin.

Su Twitter c’è addirittura chi afferma che lo smart contract di Bitcoin Musk sia stato esaminato e verificato da un’importante realtà crypto, ma la verità è che sul sito ufficiale non viene mostrato alcuno smart contract.

Va ricordato che gli smart contract delle vere criptovalute devono essere pubblici e verificabili da tutti, quindi nasconderlo significa voler nascondere qualcosa (sempre che tale smart contract esista realmente).

Alcuni tweet fanno addirittura pensare che si possa trattare di una vera e propria truffa.

Il fatto che su Twitter l’hashtag #Bitcoinmusk sembra avere un discreto successo si deve molto probabilmente ai profili fake creati ad arte dai promotori dell’iniziativa, dato che moltissimi tweet appaiono piuttosto chiaramente solo come banali tentativi di promuoverla cercando di convincere le persone ad “investire”. 

Purtroppo non c’è modo di fermare questo genere di iniziative, e lo stesso Elon Musk potrebbe non riuscire ad impedire a costoro di sfruttare il suo cognome per promuovere iniziative tali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti