Mercati, Germania: piano anti inflazione da 65 mld di euro

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 5 Settembre 2022 | 09:04

La Germania di Olaf Scholz, ha approvato un nuovo piano per sostenere il potere d’acquisto e le imprese in un contesto di inflazione estremamente alta. Nel dettaglio, il Governo tedesco ha avarato misure per un totale di 65 miliardi di euro. “Un aiuto rapido e proporzionato ai cittadini e alle imprese è necessario a causa del rapido aumento dei prezzi dell’energia”, spiega il documento, redatto dopo settimane di molte discussioni tra i tre partiti della coalizione (socialdemocratici, liberali e verdi) di Governo.

Nel dettaglio, secondo il documento, il pacchetto di aiuti comprende un “voucher” per studenti e pensionati e un aumento dell’indennità di alloggio. L’inflazione in Germania è aumentata nuovamente ad agosto, raggiungendo il 7,9% su base annua, ancora spinta dall’impennata dei prezzi dell’energia sulla scia della guerra in Ucraina.

A ottobre entrerà in vigore una tassa sul gas progettata per evitare che i gruppi energetici tedeschi vadano in bancarotta. Ciò comporterà un ulteriore aumento delle bollette energetiche delle famiglie di diverse centinaia di euro. Il capo della banca centrale tedesca, la Bundesbank, ha dichiarato che l’inflazione raggiungerà probabilmente il 10% entro la fine dell’anno, per la prima volta dagli anni Cinquanta.

Come in altri Paesi europei, l’aumento dei prezzi sta alimentando la preoccupazione dei cittadini e gli appelli alle manifestazioni, provenienti soprattutto dall’estrema destra e dall’estrema sinistra, preoccupano il Governo.

Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina alla fine di febbraio, il Governo Scholz ha già sbloccato due pacchetti di aiuti alle famiglie per un totale di circa 30 miliardi di euro. Alcune di queste misure sono però scadute di recente, come lo sconto sul carburante e il popolare abbonamento da 9 euro al mese per tutti i trasporti pubblici, ad eccezione delle linee ad alta velocità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti