Mercati, Maps: l’analisi fondamentale di Market Insight

A
A
A
di Redazione 5 Settembre 2022 | 12:59

Maps ha chiuso il 2021 con “una crescita significativa dei ricavi (+20,1%) e degli altri indicatori economici, dimostrando una forte solidità patrimoniale: tre elementi che danno una misura della strategia perseguita con tenacia negli ultimi anni e volta a focalizzare il modello di business sulle soluzioni proprietarie”, afferma il Presidente esecutivo, Marco Ciscato. Nell’ultimo esercizio, infatti, il Gruppo ha incrementato sensibilmente la quota di ricavi da soluzioni proprietarie (dal 53% del 2020 al 72%) e di canoni ricorrenti (dal 28 al 34%), con un conseguente effetto positivo sull’Ebitda margin (in crescita dal 19% al 23,4%). Un miglioramento che esprime anche il contributo positivo delle società acquisite tra il 2018 e il 2021, in attesa di apprezzare l’apporto di I-Tel e Optimist, entrate nel perimetro nel 2022.  La strategia del Gruppo trova un riscontro positivo anche nelle proiezioni degli analisti, che intravedono un elevato potenziale di crescita e raccomandano l’acquisto del titolo. In questo scenario, ecco di seguito l’analisi fondamentale su Maps di Market Insight.

        1. Modello di business
        2. Ultimi avvenimenti
        3. Conto Economico
        4. Stato Patrimoniale
        5. Il focus sulle soluzioni proprietarie
        6. Scenario e strategia
        7. Outlook
        8. Borsa

Modello di business

Il Gruppo Maps sostiene e supporta la Digital Transformation di enti e aziende, fornendo loro soluzioni tecnologiche che consentono di raccogliere, analizzare, interpretare e strutturare i dati per prendere le decisioni migliori e definire modelli di business innovativi e sostenibili.

Maps organizza il proprio processo decisionale e produttivo su tre principali attività: la ricerca, ossia l’identificazione delle esigenze del mercato riguardo trattamento e analisi dei dati non strutturati; la progettazione e la realizzazione di adeguati strumenti software decisionali; il dialogo con clienti, partner commerciali e stakeholders per l’innovazione, tra cui centri di ricerca e università che collaborano con il Gruppo.

Negli ultimi anni, l’azienda ha focalizzato la propria attività su alcuni macrotrend strategici, caratterizzati da elevati potenziali di crescita che si stanno confermando nel tempo. In particolare, è attiva nei mercati dell’Healthcare, della Sostenibilità e dell’Energia.

La recente acquisizione di I-Tel, che realizza oltre metà dei propri ricavi dal settore sanitario, ha rafforzato il posizionamento in questo segmento, ma anche le altre attività di I-Tel possono sprigionare buone sinergie con le business line di Maps Group.

Nel dettaglio, nel mercato Healthcare le soluzioni proprietarie di Maps sono raggruppate e distribuite al mercato attraverso tre linee di offerta: Patient Journey, Data Driven Governance e Clinical Information System.

Nel mercato dell’energia, Maps è attiva con la soluzione proprietaria Rose, che sfrutta la digitalizzazione della rete per fornire risposte ai nuovi bisogni legati alla crescente quantità di energia prodotta da fonti rinnovabili distribuite non controllabili e alla spinta all’elettrificazione dei carichi energetici (mobilità e riscaldamento).

Nel segmento ESG, infine, le soluzioni di Maps Group contribuiscono a migliorare la digitalizzazione dei dati aziendali e comprendono i software GZOOM e IHR.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondamentale di Maps elaborata da Market Insight.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti