Investimenti, attenzione: il World Energy Trilemma Index è tutt’altro che in equilibrio

A
A
A
di Redazione 5 Settembre 2022 | 12:29

Il World Energy Trilemma Index viene elaborato ogni anno dal 2010 dal World Energy Council in collaborazione con la società di consulenza globale Oliver Wyman, insieme a Marsh & McLennan Advantage delle società madri Marsh & McLennan.

I sistemi energetici sani sono sicuri, equi e sostenibili dal punto di vista ambientale, mostrando un trilemma equilibrato tra le tre dimensioni gestito con cura. Mantenere questo equilibrio nel contesto di una rapida transizione verso sistemi decentralizzati, decarbonizzati e digitali è impegnativo con il rischio di compromessi passivi tra priorità ugualmente critiche.

I leader energetici devono gestire le richieste concorrenti del trilemma energetico. Il World Energy Trilemma Index è una misura annuale delle prestazioni del sistema energetico nazionale in ciascuna delle tre dimensioni del trilemma:

  1. La sicurezza energetica misura la capacità di una nazione di soddisfare la domanda di energia attuale e futura in modo affidabile, resistere e riprendersi rapidamente dagli shock del sistema con interruzioni minime delle forniture. La dimensione copre l’efficacia della gestione delle fonti energetiche domestiche ed esterne, nonché l’affidabilità e la resilienza delle infrastrutture energetiche.
  2. Energy Equity valuta la capacità di un paese di fornire un accesso universale a un’energia affidabile, conveniente e abbondante per uso domestico e commerciale. La dimensione cattura l’accesso di base all’elettricità e ai combustibili e alle tecnologie per cucinare puliti, l’accesso a livelli di consumo energetico che favoriscono la prosperità e l’accessibilità economica di elettricità, gas e carburante.
  3. La sostenibilità ambientale dei sistemi energetici rappresenta la transizione del sistema energetico di un paese verso la mitigazione ed evitare potenziali danni ambientali e impatti dei cambiamenti climatici. La dimensione si concentra sulla produttività e l’efficienza della generazione, trasmissione e distribuzione, decarbonizzazione e qualità dell’aria.

Il World Energy Trilemma Index classifica le prestazioni energetiche di 127 paesi nelle tre dimensioni sulla base di dati globali e nazionali e include aree consigliate per il miglioramento della coerenza delle politiche e dell’innovazione politica integrata, aiutando a sviluppare sistemi energetici ben calibrati.

L’obiettivo dell’Indice è fornire informazioni dettagliate sulla performance energetica relativa di un paese per quanto riguarda la sicurezza energetica, l’equità energetica e la sostenibilità ambientale. In tal modo, l’Indice mette in evidenza le sfide di un paese nel bilanciare il Trilemma dell’Energia e le opportunità di miglioramento nel raggiungimento degli obiettivi energetici ora e in futuro. L’indice mira a informare i responsabili politici, i leader energetici e il settore finanziario e degli investimenti. Le classifiche degli indici forniscono confronti tra paesi su ciascuna delle tre dimensioni, mentre i punteggi storici indicizzati forniscono informazioni dettagliate sulle tendenze delle prestazioni di ciascun paese nel tempo.

Il 2021 è stato il secondo anno in cui il Consiglio ha pubblicato il World Energy Trilemma Index durante la pandemia di COVID-19, che continua ancora a minacciare la salute e sconvolgere l’economia globale. Mentre stanno diventando visibili ulteriori approfondimenti sull’effetto della pandemia sull’energia, come la depressione della domanda e la frammentazione delle riprese locali, le implicazioni a lungo termine per i sistemi energetici e la transizione rimangono poco chiare.

A cura di Avalon Investment Research

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti