Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future restano in stand-by

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 7 Settembre 2022 | 08:25

Il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza settembre ha confermato l’incrocio al ribasso con la media mobile a 50 sedute ora passante per quota 21.825 e i 21.000 punti sembrano restare il primo, cruciale, supporto. Sotto questa soglia, il successivo target diventerebbe il minimo dello scorso luglio in area 20.370/20.030. Per contro, oltre quota 21.825 i target potenziali diventerebbero prima a 22.310 (dove ora passa la media mobile a 21 giorni) e poi in zona 23.000 punti, eventualmente.

Il Dax future con scadenza settembre è in stand-by in zona 12.735 dopo il mancato superamento della soglia tecnica e psicologica dei 13.000 punti e il doppio minimo in area 12.600. Operativamente quindi, solo la conferma del ritorno al disopra della soglia dei 13.000 punti favorirebbe però lo sviluppo di un credibile uptrend con primi eventuali target a 13.170 prima e 13.400. Sotto 12.600, per contro, obiettivi potenziali a 12.400 e 12.250.

Situazione simile per il future sull’EuroStoxx 50, che si muove tra 3.430 e 3.520 punti. Dal punto di vista operativo, in questo caso, al rialzo i prossimi target sono individuabili a in area 3.595/3.630 punti. Sotto 3.430 obiettivi potenziali invece a in area 3.385/3.350.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti