Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da A2a a Tinexta

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 12 Settembre 2022 | 11:00

Bestinver giudica buy:

Atlantia con target price di 19-20 euro (nonostante la nuova investigazione per la vendita di Aspi), Gibus con fair value di 23-24 euro (il 15 settembre la semestrale) e Tenaris con prezzo obiettivo di 18-19 euro in scia al numero di pozzi petrofiferi attivi in Nord America.

Banca Akros assegna un buy:

Cembre con obiettivo di 30 euro (oggi la semestrale), Dea Capital con target di 1,93 euro dopo la semestrale, El.En con fair value di 19 euro (oggi la semestrale), Erg con obiettivo di 39 euro (acquisiti sette nuove nuove wind farm per un totale di 172 MW), Fila con fair value di 13,20 euro (di recente ha rinegoziato il debito), Landi Renzo con obiettivo di 0,80 euro dopo la semestrale, Orsero con target di 18 euro (oggi la semestrale) e Saes con fair value di 30 euro (oggi la semestrale).

Giudizio accumulate inoltre per Banca Generali con obiettivo di  32 euro in scia alla raccolta di agosto.

Equita valuta buy:

A2a con prezzo obiettivo di 1,83 euro (la società ha confermato il target 2022 di produzione idroelettrica a 3 twh e nel 2023 procederà con una politica di vendite forward più prudente per evitare rischi di unbalance), Acea con target price di 20,60 euro (la società ha effettuato acquisti forward dell’energia elettrica sul 2023 a costi inferiori rispetto al prezzo riconosciuto in tariffa dall’Arera e nella water distribution lìincremento tariffario per Ato2 sul 2023 è del 5,2%), Buzzi Unicem con fair value di 24 euro (i mesi estivi hanno registrato un andamento della domanda coerente con la prima parte dell’anno con una richiesta di cemento negli Stati Uniti ed Europa centrale che è rimasta tonica mentre in Italia prosegue la debolezza), Digital Value con target di 98 euro (la Sim milanese alza le stime di EPS 2023-2024 del 4%), Enav con fair value di 5,10 euro (la società conferma l’intenzione di tornare pienamente alla dividend policy applicata nel periodo pre-Covid), Enel con obiettivo di 7,50 euro (il nuovo piano vedrà alcuni cambiamenti sulla politica di investimento), Fila con target di 12,30 euro (India e Messico: continuano ad andare molto bene anche nel terzo trimestre e qualche segnale di riduzione dei costi), Finecobank con obiettivo di 15,60 euro in scia alla raccolta netta registrata ad agosto, Inwit con fair value di 12 euro (la società ritiene di poter installare almeno 100 nuovi siti a trimestre), Iren con obiettivo di 3 euro (il termoelettrico sta registrando margini superiori al previsto), Ivs con target di 6 euro dopo la trimestrale, Stellantis con fair value di 20 euro (nuovi modelli del marchio Jeep), Terna con obiettivo di 7,90 euro (il Piano Industriale al 2025 è interamente finanziato con un costo medio del debito dell’1,3%) e Tamburi Investment Partners con target di 11,70 euro (le partecipate stanno chiudendo un 2022 molto soddisfacente).

Intesa SanPaolo giudica buy:

A2a con obiettivo di 1,67 euro, Banca Mediolanum con fair value di 8,60 euro (vanta criteri Esg integrati in ogni attività), Cementir con obiettivo di 7,80 euro (confermata la guidance sull’Ebitda 2022), Enel con target di 9,10 euro, Equita Group con fair value di 4,70 euro in scia lla semestrale, Erg con obiettivo di 38 euro (confermate le guidance per l’esercizio in corso), Growens con target di 6,40 euro dopo la semestrale, Inwit con fair value di 12,60 euro (correlazione positiva con l’inflazione), Iren con obiettivo di 3,20 euro, Intermonte con target di 3,50 euro dopo la semestrale, Iveco Group con fair value di 8,60 euro (il primo sustainability report sarà disponibile nel 2023), Prysmian con obiettivo di 39,20 euro (forte esposizione negli Usa), Rai Way con target di 6,30 euro (in vista della possibile combinazione con Ei Towers), Salcef con fair value di 26,50 euro (confermata la guidance), SanLorenzo con target di 39,20 euro (la società ha una roadmap per i prodotti sostenibili nei prossimi tre/quattro anni), Stellantis con obiettivo di 18,70 euro e Tinexta con target di 33 euro (rumors di un possibile deal con Deda).

Giudizio add inoltre per Buzzi Unicem con fair value di 30,60 euro, Enav con target di 4,80 euro, Finecobank con obiettivo di 14 euro in scia alla raccolta ad agosto, Italgas con fair value di 6,20 euro (business plan 2022-2028), Moncler con target di 49,30 euro (forte domanda nel terzo trimestre da parte dei turisti americani in europa) e Unipol con obiettivo di 5,10 euro (forte focus sulle tematiche Esg).

Mediobanca assegna un buy a:

Industrie De Nora con fair value di 19 euro (l’ad ha ribadito fidicia sulla crescita organica), Leonardo con target di 12,50 euro (benchè il Pentagono abbia per il momento stoppato i nuovi jet F-35 a causa di componenti provenienti dalla Cina), Lu-Ve con obiettivo di 27,50 euro dopo la semestrale, Nhoa con fair value di 17,50 euro (la prima stazione di ricarica Atlante innaugurata all’aaereoporto Leonardo Da Vinci), Piovan con target di 11,50 euro dopo la trimestrale, Poste Italiane con obiettivo di 12 euro (Davide Colaccino nominato Head of Regulatory Affairs) e Tinexta con fair value di 32,20 euro.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti