Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Diasorin a UniCredit

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 21 Settembre 2022 | 11:00

Equita valuta buy:

Diasorin con prezzo obiettivo di 160 euro (truttura finanziaria è flessibile e lascia spazio per altro M&A ma più ragionevole attendersi altre partnership nel breve), Ovs con target price di 2,70 euro (altri 20 mln di buyback), Tamburi Investment Partners con fair value di 11,70 euro (Investindustrial interessata al controllo di Eataly) e UniCredit con obiettivo di 14,90 euro (avvio della seconda tranche del buyback da un mld di euro).

Bestinver assegna un buy a:

Gibus con target di 23-24 euro in scia al Decreto Aiuti, Saras con fair value di 1,60-1,70 euro in scia all’andamento del margine di raffinazione, Stellantis con obiettivo di 26-28 euro (con Punch Powertrain hanno firmato un nuovo accordo per aumentare la produzione delle trasmissioni elettrificate a doppia frizione di futura generazione) e Telecom Italia di 0,68-0,78 euro (dovrebbe inviare entro questa settimana una lettera formale alla Cdp per chiedere conferma delle intenzioni di procedere sulla rete unica e concordare una proroga della scadenza per la proposta non vincolante a dopo le elezioni).

Intesa SanPaolo giudica buy:

D’Amico International Shipping con target price di 0,27 euro (annuncia l’esercizio di un’opzione di acquisto su una delle sue navi a noleggio), Eni con fair value di 16,60 euro (Ipo di Plenitude postposta al 2023), Innovatec con prezzo obiettivo di 3,40 euro (memorandum of understanding con Coldiretti), Intermonte con target di 3,10 euro, ridotto però dai precedenti 3,50 euro dopo la semestrale, Iveco con fair value di 8,60 euro (con Hyundai ha presentato il prototipo della versione elettrica del Daily), Poste Italiane con target di 18 euro (accordo per la vendita dell’immobile Cortile della Seta di Milano), Salcef con obiettivo di 25,50 euro, tagliato però dai precedenti 26,50 euro dopo la semestrale, Stellantis con fair value di 18,70 euro (Opel, secondo MF avrebbe sospeso il proprio programma di espansione in Cina) e Wiit con target di 30,50 euro dopo i risultati del trimestre.

Giudizio add inoltre per Banca Generali con obiettivo di 32,90 euro (accordo con l’Agenzia delle Entrate), Italgas con fair value di 6,10 euro, ridotto però dai precedenti 6,20 euro dopo la semestrale e Moncler con target di 49,30 euro in vista dello show nella Piazza del Duomo a Milano per celebrare i 70 anni della nascita del marchio.

Mediobanca valuta outperform:

Brunello Cucinelli con prezzo obiettivo di 60 euro (annunciata una partnership con Neiman Marcus per la collezione autunno-inverno 2022), Enel con target price di 7,80 euro (il Governo spagnolo ha autorizzato la prima fase di chiusura delle centrali termiche As Pontes di Endesa) e Industrie De Nora con fair value di 19 euro (Thyssenkrupp vede ancora l’Ipo come opzione preferita per Tk Nucera, pur rilevando un contesto di mercato sfavorevole).

KT&Partners assegna un add a:

Beghelli con obiettivo di 0,58 euro (i fondi che potrebbero essere impiegati sia per l’illuminazione pubblica che per quella interna sono stimati in 27,35 mld di euro).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti