Mercati, petrolio: la Russia vuol proporre all’Opec una riduzione dell’offerta

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 28 Settembre 2022 | 12:01

Secondo Reuters, è probabile che la Russia proponga all’OPEC+ di ridurre la produzione di petrolio di circa un mln di barili al giorno durante la prossima riunione del 5 ottobre.

I prezzi del Brent sono scesi bruscamente questo mese a causa dei timori sull’economia globale e del rally del dollaro dopo il rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve.

Gli analisti di Equita ritengono che il prezzo obiettivo difeso dall`OPEC+ potrebbe muoversi in un range di 60-80 dollari per barile in funzione della profondità del rallentamento economico o recessione – il livello di 100 dollari sembrerebbe invece molto meno probabile per l’OPEC+ dato lo scenario macro.

La stima  di Equita per il per il prezzo medio del Brent nel prossimo anno è di 80 dollari per barile.

Il quadro tecnico del petrolio Brent

Dalla seconda metà dello scorso giugno il future sul Brent quotato all’Ice appare graficamente inserito in un canale riabassita che sta riportando i corsi al test della soglia tecnica e psicologica degli 80 dollari per barile. Un livello dal quale poi potrebbe rimbalzare verso quota 90, limite superiore del suddetto canale. Sotto 80, target per contro in area 70 dollari.

Il trend del petrolio Brent

li Etc sul petrolio Brent

A Piazza Affari sul Brent sono disponibili i seguenti Etc: Wisdomtree Brent Crude, Wisdomtree Brent Oil Etc, Wisdomtree Brent Oil 3x Leverage Daily Etp, Wisdomtree Brent 1mth Oil Securities al rialzo e al ribasso Wisdomtree 1x Daily Short Brent Crude.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti