Columbian Bank, altra vittima a Wall Street, e anche in Europa c’è la prima

A
A
A
Avatar di Redazione 26 Agosto 2008 | 09:00
Apertura di settimana negativa, dopo un fine settimana di acquisti, nelle principali piazze finanziarie sono tornate le vendite. A spingere a ribasso i listini, la notizia della Columbian Bank, altro istituto finanziario americano colpito dai mutui. Sindrome che ha colpito per la prima volta anche un istituto finanziario europeo.

Giornata di vendite sulle principali piazze finanziarie, nel vecchio continente l’EuroStoxx segna un –0,81%. Peggio è andata a Wall Street, con il Dow Jones che a chiusura delle contrattazioni perde il –2,08%. Negativa anche la giornata del comparto finanza, il BlueIndex, indice dei titoli del risparmio gestito ha chiuso –1,44%. Tra i titoli in evidenza Skandia (Old Mutual) +5,15% e Man Group +4,00%. Giornata da dimenticare invece per Legg Mason -5,17% e Jp Morgan -4,08%.

Lunedì 25 agosto interessato dalle notizie arrivate dal settore bancario. Oltre oceano, nella serata di venerdì, il Federal Deposit Insurance Corporation ha dichiarato il fallimento della Columbian Bank and Trust. L’autorità di regolamentazione americana, l’FDIC, ha dichiarato che la banca ha subito ingenti svalutazioni causate dai mutui immobiliari. Con la Columbian bank, gli istituti finanziari finiti nelle mani del FDIC sono 5 in meno di 2 mesi.

Nel vecchio continente, che sembrava quasi immune dalla sindrome dei mutui, si è presentato il primo caso. L’istituto in questione è la Roskilde Bank, la banca danese si è trovata insolvente a causa dei prestiti immobiliari.
Tuttavia a scongiurare il fallimento è stata la banca centrale danese, che è intervenuta acquistando la banca danese, con un gruppo di istituzioni finanziarie nazionali.

La prima crisi da mutui in Europa ha sicuramente sorpreso il mercato, che forse pensava che questo tipo di crisi fosse solo un “problema da Wall Street”.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 108,04 EUR +0,26%
American Express Nyse 37,81 USD -2,52%
Anima Borsa Italiana 1,193 EUR -2,37%
Axa Euronext 20,925 USD -0,9%
Azimut Borsa Italiana 5,355 EUR -2,16%
Banca Generali Borsa Italiana 4,39 EUR -0,25%
Bank of NY Mellon Nyse 33,82 USD -1,65%
Barclays Lse 23,82 USD -3,28%
BlackRock Nyse 206,62 USD -3,13%
BNP BNP 58,425 EUR -0,79%
Citigroup Inc Nyse 17,61 USD -2,92%
Credit Agricole Euronext 13,3 EUR -1,99%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 49,88 CHF -0,34%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 56,54 EUR -2,23%
Dexia Euronext 8,81 EUR -0,67%
Fortis Euronext 8,9 EUR -2,62%
FT Inv. Nyse 99,97 USD -1,99%
Goldman Sachs Nyse 155,71 USD -2,56%
Henderson Lse 114,5 GBp +1,10%
HSBC Investments Lse 827 GBp +2,63%
ING Euronext 20,88 EUR -0,90%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 3,415 EUR -1,53%
Invesco Nyse 24,89 USD -3,78%
Janus Capital Group Nyse 24,77 USD -1,11%
Jp Morgan Nyse 36,13 USD -4,08%
Julius Baer Swiss Market Exchange 64,2 CHF -1,15%
Legg Mason Nyse 40,14 USD -5,17%
Man Group Lse 545 GBp +4,00%
Mediobanca Borsa Italiana 9,28 EUR -1,49%
Mediolanum Borsa Italiana 2,89 EUR -0,58%
Morgan Stanley Nyse 38,22 USD -1,72%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1,726 EUR -1,71%
Natixis Euronext 5,82 EUR -4,11%
Nordea bank Omxnordicexchange 83,6 SEK -1,76%
Raiffeisen Wiener Borse 74,15 EUR -1,00%
Schroders Lse 970 GBp +3,30%
Skandia (Old Mutual) Lse 97,9 GBp +5,15%
State Street Nyse 64,89 USD -3,07%
Ubs Swiss Market Exchange 22,8 CHF -0,26%
Unicredit Borsa Italiana 3,5575 EUR -1,29%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X