Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da A2a a Zignago Vetro

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 18 Ottobre 2022 | 11:00

Equita valuta buy:

A2a con prezzo obiettivo di 1,83 euro (accordo su parte della capacità acquisita da Ardian), Enav con fair value di 5,10 euro in scia all’andamento del traffico di rotta a settembre, Enel con target price di 7,50 euro (ha siglato accordi con un pool di banche per la fornitura di linee di credito revolving da 16 mld di euro e in vista di una possibile cessione di Gridspertise a CVC), Eni con obiettivo di 19 euro (allo studio la possibile realizzazione, all’interno del sito industriale di Livorno, di una nuova bioraffineria), Erg con fair value di 37 euro (nuovo impianto eolico da 47 MW nel regno Unito), Interpump con obiettivo di 49 euro (la società rimane molto focalizzata su M&A e sono in corso importanti investimenti di ampliamento della capacità produttiva), Leonardo con target di 12 euro (Profumo ha ribadito che con Fincantieri si collabora, ma non per una fusione e che il costo previsionale dell’energia atteso per il 2023 è già coperto), Newlat Food con obiettivo di 7 euro (secondo quanto riportato dal Corriere, avrebbe acquistato dalla multinazionale tedesca Dr. Oetker il ramo d’azienda
attivo in Francia nei preparati per dolci), Salvatore Ferragamo con target di 20 euro in vista della trimestrale in calendario l’8 novembre, Saras con fair value di 1,42 euro (Trafigura salita al 5.2% dal precedente 3%) e Zignago Vetro con target di 13,90 euro (trimestrale l’8 novembre).

Ubs giudica buy:

In uno speciale sul settore bancario, l’istituto elvatico giudica buy: Banco Bpm con obiettivo di 3,25 euro, Bper con target di 2,30 euro, ridotto però dai precedenti 2,60 euro, Intesa SanPaolo con fair value di 2,60 euro e UniCredit con target di 14,40, migliorato dai precedenti 13,30 euro.

Banca Akros assegna un buy a:

Avio con obiettivo di 12 euro, ridotto però dai precedenti 13,50 euro (siglato un accordo di collaborazione tra Agenzia Industrie Difesa).

Banca Finnat giudica buy:

Grifal con target di 5,85 euro, tagliato però dai precedenti 7,74 euro (il maggior costo previsto nei fattori produttivi si stima possa determinare un ridimensionamento) e Sif con obiettivo di 5,70 euro, ridotto però dai precedenti 6,50 euro (sul periodo previsionale 2022-2025 gli analisti dell’istituto stimano una crescita media annua dei ricavi delle vendite e prestazioni pari al 14,72%).

EnVent assegna un outperform a:

Take Off con target di 7,72 euro (vendite in aumento, margine commerciale stabile ed espansione della rete di vendita).

Jefferies valuta buy:

Tenaris con fair value di 22 euro, migliorato dai precedenti 20 euro (rumors su un possibile aumento del dividendo).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti