Mercati, TaTaTu all’esordio su Euronext Growth Paris

A
A
A
di Redazione 20 Ottobre 2022 | 08:15

Tatatu, proprietaria di TaTaTu, la prima app di social media e intrattenimento che premia gli utenti per i risultati che contribuiscono a generare trascorrendo tempo sulla piattaforma, ha annunciato di aver portato a termine con successo l’ammissione alla negoziazione su Euronext Growth Paris, segmento Private Placement (con il ticker: ALTTU).

TaTaTu è stata fondata nel 2020 dal noto produttore cinematografico Andrea Iervolino con l’obiettivo di diventare una delle piattaforme social e di intrattenimento di cui gli utenti di tutto il mondo non possono fare a meno. La Società è fermamente convinta che i risultati raggiunti debbano essere condivisi tra i diversi protagonisti della scena dei social media, quindi: la piattaforma, i creatori di contenuti e gli utenti e ciò costituisce un approccio nuovo e più equo nei confronti di questo business, che la Società ritiene sarà riconosciuto e apprezzato dagli utenti e che è alla base della sua visione di “sharing economy”.

Il “direct listing” è stato completato con l’ammissione alle negoziazioni di 814.265.232 azioni, ad un prezzo di riferimento pari a  2 euro per ciascuna azione, che corrisponde al prezzo di sottoscrizione di una recente operazione  di private placement effettuata nelle settimane che hanno preceduto la quotazione. Pertanto, la capitalizzazione azionaria della società, alla data della quotazione, è di circa 1,6 miliardi.

Andrea Iervolino, fondatore e amministratore delegato di Tatatu, ha dichiarato: “Oggi celebriamo il successo della nostra operazione di “direct listing” su Euronext Growth Paris. Questa rappresenta una tappa fondamentale di un percorso che porterà a un cambiamento irreversibile del rapporto tra gli utenti dei social media, i loro dati e il web. Ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi mentre iniziamo una fase cruciale del processo di sviluppo della nostra azienda. Vorrei ringraziare Euronext e i nostri stakeholder per l’entusiasmo con cui ci sostengono”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti