Mercati, Ftse Mib a un bivio secondo la teoria delle onde di Elliott

A
A
A
di Fabio Pioli 21 Ottobre 2022 | 09:01

Sull’indice Ftse Mib la tenuta dei 20.030 punti ci ha portati a un rimbalzo che potremmo definire enigmatico. Nel senso che si pongono domande su dove ci si trovi graficamente all’interno del movimento ribassista, esercizio utile intellettualmente, un po’ meno operativamente laddove risulta meglio seguire i segnali piuttosto che tentare di prevedere il futuro.

Se è vero dunque che i primi due movimenti (numeri 1 e 2 in Figura 1) si sono svolti secondo la ricostruzione grafica, ne consegue che ci troviamo in onda 3, secondo i principi delle onde elaborata da Elliott.

Tale onda si può presentare in due modi: o come in Figura 1, che dice che ci troviamo in onda 3 di 3 e quindi che si debba partire subito o quasi subito al ribasso.

Fig 1. Future Ftse Mib – Grafico settimanale

Oppure, come graficato in Figura 2, ci troviamo ancora in onda 2 di 3.

Fig 2. Future Ftse Mib  – Grafico settimanale

Nel primo caso l’ipotesi viene invalidata sopra i 23.170 punti di future; nel secondo caso bisognerebbe attendere i 24.900. Nel primo caso il ribasso avverrebbe subito; nel secondo caso vi sarebbe ancora un lungo laterale prima.

La reazione di Saipem a livello giornaliera è molto buona. Avendo il titolo superato la resistenza dinamica a 0,7059 trova la strada piuttosto libera per obiettivi anche piuttosto ambiziosi, Sarebbe sufficiente uno stop-loss (rigido) a 0,6315.

Fig 3. Saipem – Grafico giornaliero

A meno che non superi la resistenza importante di 1,727, invece, rimane ribassista il titolo Mondadori Editore che indurrebbe a valutare uno short se tale mancata tenuta venisse confermata con uno stop-loss a 1,823 (Figura 4).


Fig 4. Mondadori – Grafico settimanale

A cura di Fabio Pioli, trader, analista finanziario e ideatore di Miraclapp

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti