Asset allocation: sempre più spazio alle criptovalute nei portafogli

A
A
A
di Redazione 21 Ottobre 2022 | 14:01

Chainalysis ha pubblicato il nuovo capitolo del Global Crypto Adoption Index – uno studio che analizza il tasso di adozione di criptovalute in tutto il mondo – dedicato all’Europa Occidentale, Italia inclusa.

L’Europa centrale, settentrionale e occidentale si conferma la più grande economia crittografica del mondo, con più di 1,3 trilioni di dollari di criptovalute scambiati da luglio 2021 a giugno 2022. La sola Europa occidentale contiene 6 dei 40 più grandi utilizzatori di criptovaluta: Regno Unito (17), Germania (21), Francia (32), Spagna (34), Portogallo (38) e Paesi Bassi (39). Inoltre, nella maggior parte dei dieci maggiori mercati di criptovalute in Europa centrale, settentrionale e occidentale, l’attività on-chain è cresciuta a un tasso dell’1-30% rispetto all’anno precedente.

I protocolli DeFi e gli NFT hanno continuato a guidare la maggior parte di questa attività. Infatti, oltre ad essere il più grande mercato mondiale di criptovalute, questa regione è sempre all’avanguardia nel mondo delle criptovalute, anche a livello normativo, ad esempio con crypto travel rule e il  MiCA licensing regime.

Per quanto riguarda l’Italia, le attività crypto sono crescite del 23% nell’ultimo anno – un dato inferiore solo a Germania e Spagna, confermandosi in sesto mercato nella regione e il 51 a livello mondiale. A destare interesse sono principalmente blockchain gaming e metaverso (in Italia, oltre il 30% del traffico web è correlato a questo tema)

QUI il report completo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti