Mercati, a quando il nuovo ribasso del Ftse Mib?

A
A
A
di Fabio Pioli 28 Ottobre 2022 | 09:01

Il ribasso sul mercato azionario italiano sembra essere stato ferito, per fortuna, ma purtroppo non è morto. Sì perché fino a quando non si superino i 24.900 punti di future sull’indice Ftse Mib (Figura 1), come già detto, gli sviluppi dei prezzi possono essere diversi ma sempre con esito finale ribassista.

Fig 1. Future Ftse Mib – Grafico settimanale

Uno degli sviluppi accennati potrebbe a esempio essere quello di Figura 2, che potremmo chiamare “ribasso immediato”.

Fig 2. Future Ftse Mib – Grafico settimanale

Mentre un altro sviluppo, che potremmo chiamare “ribasso rimandato” è quello di Figura 3, più lento, più laterale adesso, ma con lo stesso esito, alla fine.

Fig 3. Future Ftse Mib – Grafico settimanale

Entrambi gli scenari, come detto, verrebbero negati sopra 24.900 punti mentre verrebbero confermati sotto il minimo di luglio: 20.030 punti di future.

Se alcuni titoli del Ftse Mib hanno rimbalzato, anche il titolo Hera lo ha fatto, ma in ritardo. Ci si può dunque legittimamente chiedere: “quando sarà il suo momento”? A giudicare dal grafico non prima di area 2,895 dove passa la sua resistenza principale. Solo dopo taleduperamento si può pensare ad un long (Figura 4).

Fig 4. Hera – Grafico  settimanale

Anche Poste Italiane è titolare di un buon recupero. Ma non basta. Anzi, se dovesse rompere al ribasso la linea che delimita il suo rialzo di breve periodo (Figura 4) potrebbe essere acceso uno short con stop loss a 8,88 (o sopra il massimo che verrebbe fatto successivamente).  

A cura di Fabio Pioli, trader, analista finanziario e ideatore di Miraclapp

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti